Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'importanza dell'idratazione

Acqua, il più semplice segreto di bellezza

di
Pubblicato il: 08-04-2021


Acqua, il più semplice segreto di bellezza © istock

Sanihelp.it - Passiamo lunghe giornate in casa con ritmi di vita cambiati se non addirittura stravolti. Questo cambiamento di velocità, tuttavia, non ci deve fare dimenticare le buone abitudini, come il bere una giusta dose d’acqua al giorno. 

Bere regolarmente è importante sia per la salute fisica ma anche per la bellezza visto che il giusto apporto quotidiano di acqua permette di mantenere a livelli ottimali il tasso di idratazione della cute. L’acqua aiuta per altro a buttare fuori liquidi e tossine che causano ritenzione, gonfiore e accentuano problematiche estetiche come la cellulite.

Bere è fondamentale, ma non serve esagerare con le dosi: un litro e mezzo, due di acqua sono la giusta regola che va mantenuta però con costanza, ogni giorno. Quali sono i segreti per ricordarci di bere anche quando facciamo smart working o siamo davanti ad un film? Ecco qualche piccolo e pratico consiglio che arriva pro da Acqua Sant’Anna. 

Appena alzati. E’ il momento ideale per bere un bicchiere d’acqua, o ancor meglio due, è una delle abitudini più salutari del mattino. Per non scordarsene, basterà tenere sempre una bottiglia piena e un bicchiere sul comodino o in un punto vicino. Sarà la semplice vista di questi due elementi al mattino a ricordarci cosa fare al risveglio.

In casa, quando ci si sposta da una stanza all’altra. Portare una bottiglia d’acqua sempre con noi permetterà di non scordarci di bere. Un metodo ancora più pratico è quello di tenere una bottiglia d’acqua in ogni stanza, appoggiata in un punto strategico.

Sul piano di lavoro. È sempre opportuno tenere una bottiglia e ad ogni pausa berne un po’. Il cervello contiene, infatti, una quantità altissima di acqua, quindi perché non tenerla a portata di mano quando si lavora o studia? L’idratazione favorirà la concentrazione, aumenterà la produttività e avrà addirittura effetti positivi sulla memoria a breve termine.

Bere mentre si lavora evita inoltre che la pelle esposta all’aria secca dei locali riscaldati o condizionati entri in una condizione di carenza di acqua che apre la strada non solo all’opacità e alla perdita di elasticità ma anche a una maggior fragilità e vulnerabilità nei confronti degli agenti esterni dannosi.

Dopo essere andati in bagno. Può sembrare bizzarra come abitudine ma bere un bicchiere di acqua aiuta a compensare immediatamente la perdita di liquidi nel corpo.

Prima dei pasti.  E’ ormai accertato che bere durante il pasto non blocca la digestione. Se non si ingeriscono quantità di acqua tali da diluire i succhi gastrici (sarà sufficiente limitarsi a bere quanto necessario per placare lo stimolo della sete), l’acqua ha addirittura un effetto benefico perché aiuta il corpo ad ammorbidire il cibo ingerito, facilitando il processo di digestione. Se però avete paura di sentirvi appesantiti o gonfi bevendo durante i pasti, provate a bere un bel bicchiere d’acqua appena vi sedete a tavola, prima di cominciare il pasto.

Dopo l’attività fisica. Anche se andare in palestra in questo momento non è possibile, ci sono molti esercizi e discipline che potete praticare in casa, o nel parco, per mantenervi in forma. Bastano 20 – 30 minuti di esercizio fisico al giorno per vederne gli effetti benefici sul corpo e sull’umore. L’importante è ricordarsi, dopo ogni sessione, di reidratarsi. In un’ora di esercizio il corpo può arrivare a perdere fino a un litro di liquidi, quindi serve bere dopo l’allenamento.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Acqua Sant'Anna

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?