Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Festa della Mamma

Un'idea diversa per la mamma

di
Pubblicato il: 06-05-2021

Un'idea diversa per la mamma © istock

Sanihelp.it - Vere equilibriste del menage familiare, sempre e ancora di più dallo scoppio della pandemia, le mamme sono sicuramente una delle categorie messe più a dura prova dal Coronavirus.

Secondo l’indagine Covid19 - uno Sguardo di genere elaborata dall’Associazione Orlando e ripresa da Save The Children in un rapporto sulla maternità in Italia del 2020, durante il lockdown per 3 mamme su 4 (74,1%) il carico di lavoro domestico è cresciuto, sia per l’accudimento di figli e anziani in casa, persone non autosufficienti, sia per le attività quotidiane di lavoro casalingo. 

Il 43,9% delle mamme dichiara che il loro lavoro domestico è aumentato molto, poco per il 30,2% mentre è rimasto invariato solo per una mamma su sette.

Prendersi cura di sé stesse in questo contesto è diventato difficile, ma in realtà poche ore possono fare la differenza consentendo a molte donne di ritrovare il sorriso e tornare a stare bene con se stesse.

E la Festa della Mamma 2021 può essere un’ottima occasione per fare il punto e capire da un lato come le mamme stiano faticosamente cercando di ritagliarsi spazi per sé e tornare in forma e dall’altro quali siano le soluzioni che la medicina e la chirurgia estetica possono offrire a loro sostegno. 

«Lavoriamo con le donne e con le mamme tutti i giorni da 30 anni e mai come nell’ultimo periodo abbiamo registrato forte disagio e grande desiderio di ritrovare il sorriso tornando a piacersi di più» spiega il professor Sergio Noviello, medico e chirurgo estetico, direttore sanitario di Sergio Noviello Cosmetic Surgery & BAT Centre.

«Le restrizioni hanno reso più complessa la gestione familiare e solo poche riescono a gestire il loro tempo libero con agilità: la maggior parte cerca di incastrare appuntamenti e visite fra mille impegni, ma poi è grata a se stessa per essersi riuscita a ritagliarsi qualche momento che vive come una vera e propria coccola» continua l’esperto.

«Spesso si definiscono invecchiate e trascurate, imbruttite dall’uso della mascherina e moltissime lamentano l’aumento di peso visibile nel viso e nel corpo» continua l’esperto. «Secondo un breve sondaggio realizzato sui nostri social il 72% dei nostri follower ha preso peso nell’ultimo anno e l’85% vuole iniziare un regime alimentare controllato».

Una quotidianità borderline fra smart working, scarsa attività motoria, alimentazione non sempre bilanciata e corretta, cambiamenti nella beauty routine, chiusura di attività dedicate all’estetica e alla bellezza, hanno contribuito all’aumento di peso e all’accumulo di stanchezza e dei segni dello stress sul viso.

«La nostra proposta sono protocolli che richiedono poche sedute, trattamenti rapidi, ma sicuri ed efficaci da realizzare anche in pausa pranzo o nei ritagli di tempo» spiega Noviello. Ecco qualche idea che può diventare anche un prezioso regalo per la festa della mamma.

«Per aiutare la cute a purificarsi, rigenerarsi, stimolare la produzione di collagene e dare nuova luminosità al viso sono perfetti peeling delicati e biorivitalizzazioni» aggiunge il professor. Noviello.

«Classificabili in superficiali, medi e profondi a seconda dei livelli di profondità raggiungibili dalle sostanze chimiche impiegate e dal loro effetto di penetrazione, i peeling prevedono l’applicazione di una o più sostanze in grado di esfoliare e insieme rigenerare la pelle migliorandone la texture ed eliminando piccoli inestetismi e rugosità» spiega l’esperto.

Grazie alle biorivitalizzazioni con acido ialuronico da arricchire con vitamine e principi proattivi, invece, la cute riacquista compattezza, turgore ed elasticità. L’acido ialuronico utilizzato, naturale e sicuro, svolge importanti azioni per prevenire e contrastare l’invecchiamento cutaneo. È responsabile della compattezza dei tessuti e, grazie alla capacità di trattenere grandi quantità di acqua, mantiene l’adeguata e naturale idratazione della pelle

L’impiego di vitamine e principi proattivi permette, inoltre, una stimolazione del metabolismo biologico cutaneo e la sua ristrutturazione, favorendo diverse reazioni biologiche dell’epidermide e del derma.

Sono cresciute le richieste di trattamenti per combattere uno degli inestetismi più odiati dalle donne: il doppio mento. «Complice l’aumento di peso e la maggiore esposizione di questa parte del volto nelle videocall realizzate con computer e device che inquadrano il viso dal basso, anche le mamme chiedono di intervenire per eliminare il grasso dell’area sottomentoniera che invecchia e appesantisce l’ovale» continua l’esperto.

Pochi trattamenti iniettivi a base di sostanze sciogligrasso consentono di asciugare il profilo del viso, soprattutto in un momento in cui le donne cominciano a legare i capelli. La Bio Lipo Doppio Mento è un trattamento mininvasivo che si esegue in ambulatorio mediante micro-iniezioni mirate per mezzo di un sottilissimo ago: pochi minuti e si torna alla vita di sempre.

Il viso, naturalmente, non è l’unica parte su cui le mamme desiderano intervenire. Il corpo di una donna durante gravidanza e allattamento subisce molti cambiamenti fisiologici che lasciano segni.

«Post allattamento, la mastopessi con Tecnica BAT Bloodless Atraumatic Technique, tecnica non traumatica con sanguinamento ridotto nata nel nostro centro, è la soluzione per ridare forma e armonia ad un seno svuotato riducendo notevolmente il tempo di recupero postoperatorio, permettendogli di continuare a dedicarsi alla propria famiglia con tempi di recupero, disagi e dolori ridotti al minimo» chiarisce il professor Noviello.

La Mini Addominoplastica BAT invece rimodella la parte bassa dell’addome rimuovendo eccessi cutanei e grasso localizzato difficili da eliminare con attività fisica e altre tecniche. «Snellendo anche i fianchi e tonificando la pancia attraverso un rinforzamento dei muscoli addominali, l’intervento consente di alleggerire la silhouette» spiega Noviello. «L’operazione, inoltre, può talvolta migliorare gli esiti di un parto cesareo, sempre con tempi e disagi ridotti».


 



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?