Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Prevenzione e cura

Integratori, gli italiani li usano con criterio

di
Pubblicato il: 27-05-2021

Integratori, gli italiani li usano con criterio © istock

Sanihelp.itGli italiani e gli integratori? Secondo i dati della ricerca Kantar sono consumatori attenti e responsabili. Per quasi 6 italiani su 10 sono utili in funzione preventiva per rafforzare il sistema immunitario e per il supporto fisico, mentre quando il sintomo è già presente gli integratori vengono usati con stress, stati d’ansia, problemi legati al sonno.

Nel 2020 il consumo è cresciuto del 12%. La maggior parte dei nuovi consumatori utilizza integratori in ottica preventiva, da un lato per prevenire l’insorgere di disturbi (il 39%), dall’altro per rafforzare le difese immunitarie (sia proprie che dei familiari, il 38%).

Il cambiamento delle abitudini legate soprattutto alle restrizioni necessarie per limitare il diffondersi del virus ha influito negativamente sul benessere psico-fisico di molte persone. Nel corso del 2020, infatti, si è registrato un incremento di disturbi quali stress, ansia e peggioramento della qualità del sonno. Per risolverli, il 36% dei nuovi consumatori ha dichiarato di essersi affidato per la prima volta a prodotti da banco, tra cui gli integratori.

La farmacia e la parafarmacia rimangono il luogo elettivo di acquisto: i consumatori abituali si affidano infatti al parere di farmacisti (45%), personale medico generico (36%) e specialista (21%), di cui apprezzano presenza, competenza ed esperienza.

Durante il lockdown si è assistito a un incremento degli acquisti online, spinti da una maggiore convenienza, risparmio di tempo e comodità. Anche per i nuovi consumatori, comunque, il parere dell’esperto rimane fondamentale. Il farmacista e le riviste specializzate sono la principale fonte di informazione che li porta a prediligere il canale d’acquisto offline, permettendogli un contatto diretto con questa figura di riferimento.

Ma come si caratterizzano i consumatori di integratori? La ricerca ha evidenziato quattro profili.

I salutisti doc (32%): seguono un’alimentazione equilibrata e fanno attività fisica regolarmente. Come anche prima della pandemia, il loro consumo di integratori è maggiormente legato alla prevenzione.

Gli attenti sempre di corsa (31%): sono super impegnati ma cercano comunque di rimanere attivi e attenti al benessere mentale; anche per loro gli integratori hanno funzione preventiva.

 I disimpegnati (20%): sono poco attenti all’alimentazione e alla forma fisica. Hanno iniziato ad assumere integratori soprattutto dopo la pandemia e principalmente come rimedio contro ansia e insonnia.

I salutisti soft (18%): sono attenti all’alimentazione ma praticano sport solo saltuariamente. Gli integratori vengono da loro assunti sia come rimedio che come prevenzione



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?