Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pratica nel dettaglio

Sarpasana, la torsione del serpente

di
Pubblicato il: 08-06-2021

Come eseguire correttamente questa posizione e quali sono gli effetti positivi della sua pratica su corpo e mente


Sarpasana, la torsione del serpente © iStock

Sanihelp.it - Sarpa è il serpente, e nello yoga esistono diverse posizioni che si ispirano a questi animali.

Tuttavia, Sarpasana è proprio la Torsione del Serpente, una posizione semplice che si esegue a terra e che ha molti benefici.

Vediamo come praticarla e quali sono i suoi effetti.

Come praticare Sarpasana

Come prima cosa ci si porterà in posizione supina, con la schiena a terra e le gambe allungate. Si porterà il ginocchio destro piegato verso l'addome e si prenderà un inspiro. Espirando, aiutandosi con la mano sinistra, si porterà il ginocchio destro verso sinistra, come a voler accavallare le gambe. Si cercherà di non sollevare la spalla destra dal pavimento. Non bisognerà forzare la torsione ma cercare di rilassare.

La posizione andrà eseguita da entrambi i lati, e lo sguardo dovrà essere portato o dal lato della torsione oppure verso il soffitto.

I benefici di Sarpasana

La Torsione del Serpente, come tutte le posizioni simili, ha effetti positivi su corpo e mente.

A livello corporeo si possono sicuramente individuare i seguenti effetti positivi:

- Maggiore agilità e scioltezza a livello della colonna vertebrale

- Riduzione del mal di schiena

- Miglioramento della digestione

- Miglioramento della respirazione

- Postura più eretta

- Maggiore scioltezza a livello del bacino

A livello mentale, la posizione stimola l'energia, aiuta a sentirsi più carichi e riduce, al tempo stesso, lo stress mentale.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?