Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

La pandemia ci ha lasciati stanchi e affaticati

di
Pubblicato il: 29-07-2021

Sanihelp.it - Juice Plus+ Company, azienda operante a livello internazionale nell’ambito della salute e del benessere delle persone, ha commissionato ad Atomik Research un sondaggio statistico per indagare le abitudini buone e cattive degli italiani impegnati in questo ritorno alla pseudo normalità.

Il 43% degli intervistati  si è dichiarato sollevato per la fine delle restrizioni, ma allo stesso tempo affronta con una punta di paura (32%) le nuove riaperture che, dopo pochissime settimane, hanno portato tanta stanchezza (36%)

La pandemia ha determinato la nascita e il rafforzamento di tante cattive abitudini quali il tempo speso fra smartphone e tablet, lo scroll sui social, il tempo davanti alla TV, l’abitudine a non svegliarsi la mattina.

D’altra parte, però, grazie alla pandemia in molti hanno abbandonato l’abitudine del delivery e hanno riscoperto i pasti home-made e il non andare in ufficio grazie allo smartworking, ha permesso, in genere, di avere più tempo da dedicare agli affetti e alla pratica sportiva.

Ecco quindi che la sensazione prevalente degli intervistati è quella della stanchezza che, in realtà, almeno nel 44% dei casi, colpisce gli italiani da oltre un anno: se prima la causa era data dalla noia e dalla routine casalinga, oggi invece è dovuta al tempo dedicato alla socializzazione a discapito delle ore di riposo (23%), alla sveglia settata prima per il rientro in ufficio (27%) e agli appuntamenti tra aperitivi e ristoranti tra eccessi di cibo (e talvolta anche alcool).

Per ovviare a questa sensazione, il 33% degli intervistati ha optato per ascoltare i segnali inviati dal proprio corpo, cercando di dedicare più tempo a sé stesso o, come nel 17% dei casi, introducendo all’interno della propria routine anche l’uso di integratori.

«Dopo aver passato mesi chiusi in casa, limitato le uscite e i momenti di convivialità e (purtroppo) anche lo sport, il ritorno alla normalità – abbinato all’ondata di caldo di questi giorni - può affaticare il nostro corpo e la nostra mente: è normale sentirsi stanchi, irritabili e con una capacità di concentrazione minore»  commenta la Dott.ssa Virginia Saletti, Dietista.

Non resta, quindi, che impegnarsi per cercare di trovare una giusta chiave di lettura per questa nuova fase che stiamo vivendo.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?