Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Terza età

I consigli per un silver sex al top

di
Pubblicato il: 10-08-2021

Il sesso non ha età: lo dimostra un sondaggio internazionale condotto da un marchio di prodotti per la vita amorosa. In 5 video divertenti i senior danno consigli per un buon sesso.


I consigli per un silver sex al top © iStock

Sanihelp.itWe-Vibe, brand di sex toys per coppie, ha condotto, in collaborazione con Appinio, un sondaggio a Luglio 2021 che ha coinvolto 14.500 partecipanti provenienti da 17 paesi (Australia, Germania, Francia, Hong Kong, Italia, Giappone, Canada, Corea, Nuova Zelanda, Austria, Russia, Svizzera, Singapore, Spagna, Taiwan, UK, USA): l’84% degli interpellati (e il 46,6% degli Italiani) crede che il desiderio sessuale diminuisca con l’avanzare dell’età. Tuttavia, nell’autovalutazione della propria libido, la maggior parte delle persone sopra i 55 anni si è data 10 punti su 10. Anche uno studio, il Berling Age Study II, ha mostrato che i cittadini senior sono sessualmente più attivi delle generazioni più giovani.

Il sesso dunque sembra non avere età. We-Vibe ha deciso quindi di avviare una campagna per mostrare non solo i bisogni sessuali delle persone senior ma anche quanto piacere è associato al sesso in età avanzata e per farlo ha coinvolto una terapista del sesso, Joan Price e sette over 60 che, in cinque video divertenti ed educativi, condividono le loro esperienze, affrontano i miti più comuni, danno consigli per un buon sesso ed aiutano a dare visibilità all’argomento (i video sono visibili su www.we-vibe.com/it/silversex).

Il primo consiglio dispensato è quello di ridefinire l’esperienza sessuale. Il sesso può cambiare con l’età e ciò rappresenta un'opportunità per  distaccarsi dalla classica definizione di sesso=penetrazione e provare qualcosa di nuovo. «Lascia andare ciò che era per te il sesso, non torneremo ad avere 20 anni. Rendilo un viaggio di esplorazione per scoprire cosa funziona per te ora. Scopri cosa ti dà grande piacere, eccitazione e orgasmi ora»  spiega l’esperta. Nuove preferenze, zone erogene e connessione con il partner spesso vengono riscoperte. Tutti gli intervistati hanno dichiarato che il sesso è cambiato e che ora se lo godono di più rispetto a quando erano giovani. Dopotutto, il 14% dei tedeschi intervistati crede che il sesso diventi più rilassato con l’età perché si conosce meglio il proprio corpo. Il sesso può anche essere più intimo perché si ha condiviso il letto con lo stesso partner per lungo tempo.

Secondo consiglio prezioso: dare meno peso all’apparenza. L’aspetto fisico perde importanza: se ti senti bene con il tuo corpo riesci a goderti l’intimità con il partner di più. Tutti gli intervistati hanno precisato ripetutamente che l’apparenza non gioca un ruolo principale nel sesso e quasi tutti hanno detto che il sesso è più piacevole e informale da quando non si preoccupano più della propria apparenza. Avrebbero voluto avere questa sicurezza di sé per sentirsi bene nei propri corpi anche quando erano giovani, al di là della pressione sociale e degli ideali di bellezza.

Terzo punto, la comunicazione è cruciale: ascoltare è importante quanto esprimere i propri desideri. Anche in relazioni durature è importante far sapere al partner quando certi tocchi non fanno più sentire bene come una volta. E, vale la pena provare nuove cose. Con l’avanzare dell’età, molte persone conoscono meglio il proprio corpo e i propri desideri e, nel migliore dei casi, possono anche comunicarlo meglio.

Quarto consiglio: qualità è meglio di quantità! Chiaramente il sesso cambia nel tempo. Ad esempio, il desiderio sessuale in generale potrebbe diminuire e, allo stesso tempo, potrebbe volerci più tempo per eccitarsi o le reazioni a certi stimoli potrebbero cambiare. Tuttavia, il corpo reagisce al tocco e così è spesso abbastanza per iniziare a toccarsi e sollecitare il desiderio. Nonostante i cambiamenti, la sessualità in età avanzata non può essere ignorata perché i benefici sono molteplici: tra le altre cose, il sesso può migliorare l’umore, aiuta contro la depressione, rafforza il sistema immunitario e contribuisce al sollievo da dolore. Secondo Joan Price: «Non si tratta di fare sesso spesso ma della qualità del sesso; la frequenza potrebbe diminuire, ma la qualità può aumentare».

Infine, resta importante proteggersi, perché le infezioni sessualmente trasmissibili non fanno differenze di età. L’attuale sondaggio di We-Vibe mostra che più della metà delle persone sopra i 55 anni non valuta il sesso protetto. Nelle relazioni stabili questo aspetto può essere messo da parte ma, specialmente quando si cambiano i partner, anche i senior dovrebbero usare contraccezioni.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?