Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Pausa per ricaricarsi

Pistacchi, lo snack che funziona

di
Pubblicato il: 22-09-2021

Pistacchi, lo snack che funziona © istock

Sanihelp.it - Archiviato il capitolo vacanze, ormai tutti sono tornati alle proprie consuete attività, i grandi al lavoro, i bambini a scuola. Ma per tutti settembre è un mese difficile visto che la ripresa della routine può essere fonte di ansia e di preoccupazione. E come far fronte a questo duro rientro? C’è chi lo combatte andando in palestra o con una corsa, mentre altri lo contrastano mangiando, anche junk food.

American Pistachio Growers, associazione no profit che unisce i coltivatori di pistacchi americani, attraverso un sondaggio online, ha posto agli italiani alcune domande con il fine di capire quanto lo stress da rientro dalle ferie influisca sulla percezione degli snack indagando anche su come sono cambiate le abitudini alimentari degli italiani durante le vacanze e come queste influenzino il ritorno alla quotidianità.

Innanzitutto ben il 70% degli intervistati alla domanda ha risposto di no, denotando la volontà di rimanere in vacanza, anche solo con la mente; questa percentuale si è confermata anche nelle attività fisica durante i mesi estivi, perché secondo il sondaggio, il 68% degli italiani ha preferito trascorrere questi mesi in totale relax, con il 32% invece attivo e più in movimento.

La sedentarietà si riflette inevitabilmente sull’alimentazione, sia durante sia post ferie e ciò influenza le scelte che vengono prese nel mese di settembre, durante il quale riprendono tutte le attività lavorative. Infatti da giugno ad agosto più di 7 italiani su 10 hanno preferito dimenticare totalmente la dieta in favore di abitudini alimentari più sregolate, perché si sa, una pancia piena equivale a una mente felice.

Eppure con l’arrivo dell’autunno è necessario riprendere le buone abitudini per far fronte allo stress da rientro, avvertito dal 45% degli intervistati che dichiarano di abbuffarsi la sera piuttosto che mangiare regolarmente durante la giornata, mentre il restante 55% riesce a seguire i canonici cinque pasti giornalieri, evidenziando quindi un controllo maggiore sull’alimentazione nonostante i fattori esterni causati dal rientro.

Il tempo per sé stessi occupa sempre il primo posto per più di 6 italiani su 10 anche nella routine quotidiana, tra lavoro e impegni. Ma come si traduce quest’ultimo dato nel campo dell’alimentazione giornaliera? In un controllo crescente del cibo che si sceglie.

Succede anche in situazioni maggiormente stressanti a partire da settembre, quando il relax va ad occupare un posto meno rilevante nella vita di tutti i giorni: infatti il 76% degli italiani affronterebbe una giornata grigia con uno snack salutare come i pistacchi piuttosto che junk food, considerato come un tipo di comfort food.

All’interno della categoria spuntini sani primeggiano i pistacchi tostati coltivati negli Stati Uniti, dal momento che sono una proteina completa, ossia contengono tutti e 9 gli aminoacidi essenziali che, in quantità adeguate, apportano i giusti benefici nutritivi all’interno di una dieta equilibrata.

Gli snack durante il giorno vengono percepiti come fonte di energia dal 62% degli intervistati e i pistacchi americani sono perfetti per questo intento: una porzione da 28 grammi (49 unità), infatti, contiene solo circa 160 calorie, quantitativo relativamente basso rispetto agli standard, ed è un concentrato di importanti vitamine e minerali.

Gli italiani considerano i pistacchi come un must, un ingrediente versatile da poter sgranocchiare in qualsiasi momento o un elemento che dà un tocco in più ai piatti, sia dolci sia salati: quasi 1 intervistato su 2 afferma che non possono mancare nella loro routine quotidiana.

Basti pensare che quasi 9 italiani su 10 preferiscono mangiare uno spuntino durante la giornata piuttosto che assumere integratori vitaminici e i pistacchi americani sono perfetti in questa direzione  poiché ricchi di proteine ad alto contenuto di leucina (uno dei 9 aminoacidi essenziali) che vengono digerite molto più rapidamente e forniscono un buon stimolo alla sintesi proteica muscolare per mantenere il peso forma.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?