Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pratica intermedia

Vasisthasana, la posizione del Saggio

di
Pubblicato il: 19-10-2021

Come eseguire questo asana, chiamato anche Panca Laterale, evitando gli errori più comuni e cogliendone i benefici


Vasisthasana, la posizione del Saggio © istock

Sanihelp.it - Una posizione intermedia che consente di attivare tutto il corpo e di rinforzarne al meglio i muscoli.

Si tratta di Vasisthasana, chiamata anche Posizione del Saggio o, più semplicemente, posizione della panca laterale.

È un asana intermedio, che richiede una preliminare pratica per poter essere eseguita senza troppi problemi.

Vediamo, quindi, come praticare Vasisthasana e quali sono i benefici che ne derivano.

Come praticare Vasisthasana

Per iniziare a praticare la posizione sarà necessario partire dalla posizione del Cane a Faccia in Giù.

Da qui si passerà alla posizione della Panca, Chaturanga Dandasana, con le mani ben appoggiate a terra e il corpo parallelo al pavimento.

Successivamente, si avvicineranno i piedi e si concentrerà il peso sulla mano destra. Si ruoterà, poi, il torace insieme al bacino verso destra. La parte destra del piede destro andrà appoggiata a terra e il piede sinistro si porterà sopra il destro.

Infine, si potrà allungare il braccio sinistro verso l’alto.

Tutti i muscoli sono attivi per poter rimanere in posizione, posizione che si manterrà per almeno cinque respiri, prima di poterla praticare dal lato opposto.

I benefici della posizione

La pratica di questa posizione consente di ottenere diversi benefici.

Come prima cosa consente di rinforzare i muscoli di braccia, spalle e schiena.

Tonifica e rinforza i muscoli dell’addome e delle gambe, e aumenta la flessibilità a livello dei polsi.

Aumenta, in generale, la resistenza muscolare e l’equilibrio, consentendo poi di eseguire altre posizioni più difficili.

Infine, sempre a livello fisico, consente di migliorare notevolmente la postura allenando i muscoli a rimanere nelle posizioni corrette.

Dal punto di vista mentale consente di acquisire sicurezza, di sentirsi meno timidi e di affrontare le difficoltà con maggiore grinta.

Le controindicazioni

Vasisthasana non dovrebbe essere praticata da chi abbia gravi lesioni a polsi e spalle, e dovrebbe essere evitata, nella sua versione completa, nelle donne in stato di gravidanza a causa del pericolo di caduta in avanti.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?