Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Le uova per la ricerca sui tumori

di
Pubblicato il: 12-10-2021

Le uova per la ricerca sui tumori © Gruppo Eurovo

Sanihelp.it - Il progetto Ex-Ovo dell’IRCCS Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna rappresenta un metodo innovativo nello sviluppo di nuovi trattamenti per i tumori.

La ricerca preclinica, eseguita in laboratorio, si basa principalmente su diversi modelli cellulari: uno di questi consiste nel coltivare un piccolo pezzo di tumore isolato dal paziente.

Un limite di questo modello è che dopo averlo isolato, il pezzo non ha più supporto dal corpo e tende a deteriorarsi rapidamente con il passare del tempo.

Per poter mantenere la porzione di tumore estratta vitale il più a lungo possibile esistono diverse strategie: una di queste consiste nel coltivare la porzione sulla membrana di un uovo di gallina.

«La membrana dell’uovo, quel sottile strato che si trova tra il guscio e l’albume, ha le caratteristiche ideali ed è in grado di mantenere in vita e in condizioni ottimali la porzione di tumore da studiare» afferma il dottor Enrico Lucarelli, responsabile del progetto e ricercatore della struttura di Osteoncologia, Sarcomi dell’osso e dei tessuti molli e Terapie Innovative del Rizzoli.

«Questo modello, che tecnicamente si definisce ex-ovo, ha un potenziale enorme nello studio dei sarcomi e delle metastasi ossee anche per l’identificazione di nuove potenzialità di cura. Grazie al finanziamento di Gruppo Eurovo con questo progetto il modello ex-ovo verrà utilizzato per coltivare tessuti espiantati da pazienti affetti da sarcomi e da metastasi ossee».

Sostenendo il progetto Ex-Ovo, Gruppo Eurovo rinnova il proprio sostegno all’IRCCS Istituto Ortopedico Rizzoli nel solco di una collaborazione avviata nel 2018, con l’obiettivo di promuovere progetti italiani all’avanguardia nel campo della ricerca medico-scientifica e diffondere la cultura dell’innovazione anche in medicina.

Gruppo Eurovo, finanzierà attraverso una donazione il progetto di ricerca condotto dalla struttura di Osteoncologia, Sarcomi dell’osso e dei tessuti molli e Terapie Innovative diretta dal dottor Toni Ibrahim dell’Istituto bolognese, una realtà d’eccellenza a livello internazionale.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?