Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Coppia

Mantenere vivo il sesso quando si è genitori

di
Pubblicato il: 26-10-2021

Con l'arrivo dei figli può diventare difficile mantenere una sana vita sessuale di coppia. Ecco alcuni consigli pratici da far propri per mantenere acceso il desiderio.


Mantenere vivo il sesso quando si è genitori © istock

Sanihelp.itDiventare genitori è un’esperienza straordinaria ma che può influire negativamente sulla vita sessuale di coppia: il desiderio nei confronti del partner rischia di finire in stand by, il tempo libero da dedicare a se stessi si riduce all’osso e spesso anche aver dei momenti sei figli attorno sembra impossibile. Il brand di sex toys LELO ha deciso di venire in aiuto a mamme e papà, coinvolgendo la sessuologa Valentina Cosmi, dando alcuni suggerimenti preziosi per  mantenere la propria vita sessuale sana anche dopo l’avvento dei figli.

«È fondamentale tenere presente che quando si gode di una vita sessuale armoniosa questo ha ripercussioni positive a cascata su tutti i diversi ambiti di vita dell’individuo: personale, di coppia, famigliare» sottolinea la sessuologa Valentina Cosmi. «Una vita sessuo-affettiva soddisfacente è in grado di migliore la qualità di vita e l’armonia sia con se stessi sia con il partner. Questo vale anche quando la coppia si trova a vivere l’esperienza meravigliosa dell’arrivo di un figlio. Un evento travolgente che, talvolta, può mettere a dura prova l’intimità della coppia».

1. Mantenere vivo il contatto fisico: numerose ricerche dimostrano i benefici prodotti dal contatto fisico (praticato anche senza fini sessuali); quando si riceve una carezza affettuosa, ad esempio, la frequenza cardiaca diminuisce e ci si sente confortati e meno stressati. Il contatto fisico, inoltre, permette il rilascio dell'ossitocina, l’ormone che promuove la sensazione di benessere e di felicità, rafforzando così anche il legame sentimentale. Anche quando si diventa genitori, quindi non bisogna tralasciare questo aspetto: anche il solo tenersi per mano è importante. Donare o ricevere un massaggio, accarezzarsi a vicenda sul divano: sono tutte azioni che permettono di mettere in circolo benefiche emanazioni! Inoltre, spesso le coppie tendono a sottovalutare quanto il contatto sia importante anche nella dimensione famigliare allargata: i figli imparano il valore del contatto e della tenerezza, proprio attraverso l’osservazione del comportamento dei genitori.

2. Ascoltare le esigenze del partner: uno dei problemi intimi più comuni in cui incappano le coppie e i genitori è la mancanza di desiderio reciproco. Capita spesso che la voglia sessuale si manifesti in maniera non simultanea tra i partner, creando non poche frustrazioni da entrambe le parti. Una soluzione semplice ed efficace sembra essere quella di ascoltare le esigenze dell’altro anche se a volte sono opposte alle proprie: giocare insieme implica sempre un ascolto reciproco, psichico e corporeo, in cui i partner lasciano all’altro spazio, affidandosi, ma senza perdere il contatto con se stessi. A tal proposito l’utilizzo di un sex toys di coppia potrebbe essere un valido aiuto. Una buona intimità di coppia aiuterà tutti i diversi ambiti famigliari e viceversa, perché una buona intesa genitoriale rinforza la stima del partner, l’ammirazione, il rispetto: tutti elementi che migliorano la qualità della vita sessuo-affettiva.

3. La sessualità: un piacevole impegno da coltivare. Molti pensano che programmare il sesso tolga ad esso la spontaneità e quindi la magia. In realtà non è così. Quando si diventa genitori privacy e tempo libero diminuiscono, e si rischia di aspettare invano il momento perfetto da dedicare al piacere. È invece importante che ogni coppia possa trovare il modo per dedicarsi al piacere, senza dover necessariamente pianificare in agenda l’incontro intimo con il partner ma anche tenendo ben presente quel tempo e quello spazio (prima di tutto mentale e poi concreto) fondamentali per arrivare ad avere uno scambio intimo con l’altro.

4. Trovare la propria intimità anche con i bambini in casa. Uno dei più grandi ostacoli che incontra chi diventa genitore è la mancanza di privacy. Quando i bambini sono in casa diventa complesso trovare il modo e lo spazio per avere una vita sessuo-affettiva. Eppure è importante concedersi un momento di relax in camera da letto, magari dopo aver chiuso la porta a chiave! Un aspetto importante che non va sottovalutato è quello di insegnare ai bambini il valore degli spazi personali, che non necessariamente devono essere condivisi sempre e comunque (per esempio l’apertura/chiusura delle porte in luoghi intimi come il bagno o la camera da letto; ma anche gli spazi privati come ad esempio i cassetti).



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?