Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Virus di stagione: si affrontano anche così

di
Pubblicato il: 02-11-2021

Virus di stagione: si affrontano anche così © istock

Sanihelp.it - Il cambio di stagione porta con se, inevitabilmente, piccoli disturbi riconducibili per lo più ai virus tipici della stagione autunnale e all’esposizione al freddo: i malanni simil-influenzali si contraggono comunemente per via aerea attraverso il contatto diretto con la saliva o le secrezioni respiratorie emesse nell’aria da individui infetti, e si manifestano con sintomi come naso chiuso e gocciolantestarnuti a ripetizioneocchi arrossati, mal di testa che segue la congestione nasale, a volte, può anche comparire qualche linea di febbre.

I sintomi del raffreddore possono inoltre rappresentare una reazione delle mucose nasali alle basse temperature.

Spesso, inoltre, ci si ritrova con la gola irritata e infiammata e può comparire faringite, associabile al comune raffreddore o possono manifestarsi altre infezioni virali delle alte vie respiratorie.

Più raramente il mal di gola può essere associato a tonsilliti, più spesso di natura batterica.

Il dolore del mal di gola, a volte, è tanto intenso da rendere difficile la deglutizione.

Primi freddi e improvvisi sbalzi di temperatura, infine,  possono favorire l’insorgenza di herpes labialis, più probabile, col cambio di clima, in presenza di situazioni di stress o di dieta non equilibrata.

In tutte queste situazioni prima di allarmarsi è bene mettere in atto semplici strategie, senza dimenticare di rivolgersi al proprio medico di famiglia se i sintomi accusati non migliorano o peggiorano dopo qualche giorno. 

Da dove cominciare?

Dai rimedi della nonna e da una grande cura per l’alimentazione.

Fare il pieno di vitamina C assumendo, ad esempio, una spremuta d’arancia al mattino, è un ottimo modo per prepararsi ai primi freddi e contrastare i mali di stagione.

È, inoltre, abbastanza noto che, quando le infreddature delle alte vie respiratorie stimolano la produzione di muco a livello della mucosa nasale ostacolando il libero passaggio dell’aria attraverso le narici, le nostre nonne mettevano in campo contromisure decongestionanti di vario tipo, dai classici suffumigi, all’utilizzo di infusi con erbe naturali, come la salvia, aventi azione balsamica e decongestionante, fino a veri e propri impacchi curativi da applicare in prossimità delle vie respiratorie.

Oggi, oltre ai rimedi casalinghi, utili per alleviare i sintomi dei malanni di stagione sono disponibilii farmaci da banco come gli antinfiammatori non steroidei, i decongestionanti nasali, gli antisettici del cavo orale che, usati correttamente, secondo le istruzioni del foglietto illustrativo, permettono di alleviare l’intensità della sintomatologia.

I farmaci antinfiammatori non steroidei possono rappresentare degli alleati efficaci per ridurre l’infiammazione delle mucose nasali e i sintomi correlati come il mal di testa o il mal di gola contro il quale sono utili anche i medicinali ad azione antisettica, mentre i decongestionanti aiutano a migliorare la respirazione limitando la congestione nasale, anche se Assosalute ricorda che non devono essere utilizzati per lunghi periodi di tempo.

Per l’herpes labiale, invece, sono indicati i farmaci di automedicazione ad azione antivirale da applicare localmente per limitare la durata e la gravità delle lesioni sulle labbra e alleviare il dolore.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?