Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sport e fitness

Quanto fa bene camminare

di
Pubblicato il: 30-11-2021

Camminare un'ora al giorno aiuta a perdere peso?


Sanihelp.it - Camminare è un'eccellente forma di esercizio che può aiutare a perdere peso e fornire altri benefici per la salute. Tuttavia, rispetto ad altre forme di esercizio, spesso non viene preso in considerazione per la perdita di peso.
Il numero di calorie bruciate camminando dipende da numerosi fattori, in particolare dal peso e dalla velocità di camminata. Camminare più velocemente consente di bruciare più calorie all'ora.
Può essere sufficiente camminare un’ora al giorno per bruciare calorie e, di conseguenza, dimagrire.
Altri fattori che influenzano il numero di calorie bruciate includono il tempo dedicato alla camminata, il terreno, la temperatura esterna/interna, l'età e il sesso.
In uno studio, 11 donne hanno perso una media 7,7 kg, o il 10% del loro peso corporeo iniziale, dopo 6 mesi di camminata veloce quotidiana.
Le donne hanno progressivamente aumentato la durata della loro camminata nel corso dei 6 mesi fino a raggiungere un massimo di 1 ora al giorno, ma la perdita di peso non è stata granché fino a quando non hanno camminato almeno 30 minuti al giorno.
Questo risultato indica che il tempo trascorso a camminare può essere correlato alla perdita di peso.
Se è vero che camminare di per sé può aiutare a perdere peso, è molto più efficace se combinato con una dieta ipocalorica. Per dimagrire, infatti, bisogna mangiare costantemente meno calorie di quelle che si consumano giornalmente.
La perdita di peso può inoltre essere influenzata dal fatto che si cammini in modo continuativo o a scatti più brevi.
In uno studio di 24 settimane, alcune donne in sovrappeso o obese hanno ridotto il loro apporto calorico di 500-600 Kcal al giorno e hanno camminato a passo svelto per 50 minuti o hanno fatto due camminate di 25 minuti al giorno.
Coloro che hanno eseguito i due allenamenti più brevi al giorno hanno perso 1,7 kg in più rispetto a quelle che hanno fatto 50 minuti di camminata continua.
Tuttavia, altri studi non mostrano differenze significative nella perdita di peso tra camminata continua e intermittente.
Alcune ricerche affermano che 0,5 kg di peso corporeo equivalgono a 3.500 calorie. Sulla base di questa teoria, bisognerebbe ridurre l'apporto calorico di 500 Kcal per 7 giorni per perdere 0,5 kg a settimana.
Camminare è associato a numerosi benefici per la salute oltre alla perdita di peso, tra cui un miglioramento dell'umore e della qualità della vita, nonché un ridotto rischio di malattie cardiache e diabete di tipo 2.
Se si decide di camminare ogni giorno per fare esercizio, è importante iniziare lentamente e aumentare progressivamente la durata e l'intensità.
All’inizio, camminare velocemente per molto tempo può lasciare affaticati, doloranti e demotivati. Meglio quindi iniziare camminando per 10-15 minuti al giorno a un ritmo confortevole, per poi aumentare il tempo di camminata di 10-15 minuti ogni settimana fino a raggiungere 1 ora al giorno (o un diverso periodo di tempo che faccia sentire bene).
Come con qualsiasi tipo di esercizi, è bene ogni tanto cambiare qualcosa per evitare di annoiarsi. Un’idea è quella di cambiare percorso, in modo di vedere ambienti diversi, oppure di dividere il tempo di camminata, per esempio se l’obiettivo è camminare 60 minuti al giorno, si può dividere questo tempo in due camminate da 30 minuti, o cambiare orario, o camminare con un’altra persona, oppure ascoltando musica o un audiolibro. Tutto questo può aiutare a cambiare la routine quotidiana.
Quando si inizia a perdere peso, meglio aumentare l'intensità o la durata della camminata per evitare stalli nella perdita di peso.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?