Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Coppie

Pericolo corna ai party aziendali natalizi?

di
Pubblicato il: 07-12-2021

Un sondaggio di Ashley Madison, piattaforma per gli incontri extraconiugali, ha indagato il fenomeno del tradimento ai party aziendali organizzati in occasione delle festività natalizie.


Pericolo corna ai party aziendali natalizi? © istock

Sanihelp.it - Nel periodo natalizio la vita d’ufficio è arricchita da party aziendali, in cui i dipendenti si ritrovano in una circostanza amichevole e rilassata, condita magari anche da alcolici, che possono favorire nuovi intrecci, se così li vogliamo chiamare. Ashley Madison, piattaforma internazionale per chi è alla ricerca di incontri extraconiugali, ha condotto una survey al riguardo, interpellando 2.898 membri della propria community tra l’1 e l’8 Novembre 2021.

Non ci sono dubbi sul fatto che durante i party natalizi le inibizioni si abbassino e l’ambiente si riscaldi, una combinazione di fattori esplosiva che può portare a esiti piccanti. Tra i principali colpevoli  di questa atmosfera troviamo un maggiore consumo di alcool (57%),che può portare a decisioni avventate, un aumento dello stress dovuto a tensioni famigliari che trovano una valvola di sfogo (37%) e, a pari merito, la volontà di essere meno severi con sé stessi per una notte.

Il 75% degli intervistati ha dichiarato che la policy aziendale non prevede sanzioni per rapporti tra colleghi, portando a un ambiente di lavoro più rilassato e, di conseguenza, a un party natalizio più intimo. Nonostante questo, e sebbene più della metà (55%) consideri innocente il tradimento in questa occasione, solo il 13% ammette di aver tradito. Una situazione che potrebbe essere determinata dal fatto che le relazioni extraconiugali sul luogo di lavoro sono a volte complesse da portare avanti con discrezione.

La survey traccia anche le caratteristiche delle persone con cui si intrattengono più volentieri dei rapporti extraconiugali durante i festeggiamenti aziendali natalizi: al primo posto troviamo il collega più vicino (per il 70%), seguito dal partner primario di qualcun altro (30%). Insomma, la disinibizione in queste occasioni non guarda in faccia nessuno tanto più che, nel 17% dei casi, al party era presente anche il partner di chi ha tradito. Ma in cosa consiste il tradimento? Non stiamo certo parlando di qualcosa di innocente: per il 78% si tratta di sesso completo, per il 45% di sesso orale, di baci per il 47% e di carezze intime per il 43%, anche se un 37% considera tradire anche un flirt.

Il luogo preferito dove poter lasciarsi andare? La camera d’albergo (43%), lontano dagli occhi indiscreti dei colleghi e dei capi. Lasciando il party, riscuote un discreto successo la rampa di scale (23%), così come l’auto o il taxi (29%), per chi non riesce a contenere la passione fino al letto. Infine la toilette (22%).Tra le scintille che fanno scattare il tradimento, la più accesa, per il 39% degli intervistati, è la tensione sessuale che si è instaurata con il collega e che è stata alimentata durante l’anno. Per il 26%, invece, tra drink, sorrisi e paillettes, si accende il coraggio di buttarsi e finalmente concedersi un piccolo regalo in occasione del Natale.

Esiste un divario tra percezione maschile e femminile riguardo ai love affaire nati alle feste aziendali: gli uomini sono più permissivi; infatti il 59% degli interpellati, contro il 31% delle intervistate, ritiene che una scappatella in tale occasione sia da ritenersi innocente. Le donne sono meno indulgenti ma più amanti del rischio: il 40% ha ceduto alla passione durante una festa aziendale mentre era presente il proprio partner primario; mentre solo il 15% degli uomini ha fatto lo stesso.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?