Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Caro amico ti scrivo...

di
Pubblicato il: 31-12-2021

Caro amico ti scrivo... © istock

Sanihelp.it - Per l’anno nuovo vorrei… a voce più o meno alta, in questi giorni che precedono la fine dell’anno tutti stiamo facendo propositi ed esprimendo desideri per l’anno che verrà.

Per capire il senso profondo di questa pratica, può essere d’aiuto indagare la storia di questa tradizione.

Le prime tracce dei propositi d’anno nuovo risalgono a circa quattromila anni fa presso i Babilonesi.

Di solito riguardavano cose pratiche come la restituzione degli strumenti presi in prestito, poiché il loro nuovo anno coincideva con l'inizio della semina.

I romani, invece, iniziavano l'anno contando i traguardi raggiunti e proponendo nuovi obiettivi da conquistare durante il nuovo anno.

Al giorno d’oggi si  scrivono i propositi per il nuovo anno con la forte volontà di realizzarli.

Di solito sono legati ad aree della vita che si vogliono migliorare, oppure aad abitudini sbaglite che si desidera  abbandonare, ecco perché ci si propone di perdere peso, riciclare di più, smettere di fumare/bere.

Al cambio dell’anno formulare questi buoni propositi aiuta a migliorare la motivazione al cambiamento, a prendere il controllo della nostra vita attraverso piccoli passi gestibili, conferisce  un senso di realizzazione se si centra l’obiettivo, migliora l’autostima motivando - o mantenendo la motivazione - ad agire e ad assumere il controllo della propria esistenza. 

Ahimè, però, spesso i buoni propositi di inizio anno rimangono solo buoni propositi.

Il fallimento è dietro l’angolo perché non sempre si è pronti per implementare i cambiamenti necessari o mancano gli strumenti adatti, ecco quindi che i tentativi non sono completamente sinceri.

Può essere d’aiuto per centrare l’obiettivo prefissato, invece, semplificare proprio l’obiettivo.

Per esempio, perdere peso è molto generale, se lo semplifico a perdere 1 chilo a settimana per i prossimi tre mesi è più facile.

Per perdere peso è fondamentale pianificare i diversi passaggi da compiere.

Per dimagrire devo cercare di mangiare sano, fare esercizio, dormire bene, rispettare gli orari dei pasti.

Gli obiettivi, in conclusione, devono essere SMART (Semplice, Misurabile, Raggiungibile, Realistico e in un certo Tempo).

Per perdere un 1 chilo a settimana un programma di dieta realistico potrebbe prevedere insalata per tre giorni, pesce due giorni, camminare un'ora ogni giorno, dormire almeno otto ore e mangiare sempre alla stessa ora per tre mesi.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?