Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

sport e fitness

Il cross-training e i suoi benefici

di
Pubblicato il: 04-01-2022

Molto spesso, ma non sempre, gli atleti dedicano tutti i loro sforzi all'allenamento nello sport prescelto


Il cross-training e i suoi benefici © istock

Sanihelp.it - Non tutti gli atleti si dedicano in esclusiva allo sport che hanno scelto: alcuni atleti scelgono di allenarsi utilizzando una varietà di attività diverse per migliorare le prestazioni nel loro sport principale.
Questa pratica, comunemente chiamata cross-training, vanta diversi potenziali benefici relativi alle prestazioni sportive e alla forma fisica generale.
Il cross-training è definito come un protocollo di esercizio che utilizza diverse modalità di allenamento che sono al di fuori dello sport principale dell'atleta per migliorare la performance fisica del corpo, ma anche la prestazione dello sport target, evitando inoltre allenamenti ripetitivi che possono risultare noiosi.
Sebbene originariamente reso popolare dai corridori, l'allenamento incrociato è ora una pratica comune tra ciclisti, nuotatori, triatleti e altri atleti. Per esempio, calciatori che sollevano pesi o corrono, nuotatori che praticano il canottaggio o corridori che corrono in bicicletta anziché a piedi.
Nella maggior parte dei casi, gli atleti si dedicano più frequentemente all'allenamento incrociato durante la bassa stagione, quando il volume di allenamento specifico per lo sport è basso.
Un altro motivo per implementare il cross-training è dovuto ai cambiamenti climatici con le stagioni. Quando il tempo è meno favorevole per gli sport all'aperto, alcuni atleti possono scegliere varianti indoor.
L’allenamento incrociato offre diversi benefici, in quanto può aumentare la resistenza cardiovascolare, migliora la resistenza aerobica e anaerobica, allena i gruppi muscolari non utilizzati nello sport principale e consente di diversificare ogni giorno l’attività sportiva. Per esempio, se un corridore utilizzasse il nuoto come attività di allenamento incrociato, farebbe lavorare i muscoli della schiena, che non sono comunemente usati durante la corsa.
Può inoltre ridurre il rischio di lesioni, poiché allenare continuamente gli stessi gruppi muscolari può portare a lesioni da uso eccessivo nel tempo.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?