Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Coppie

Divorzi: c'è chi preferisce farsi l'amante

di
Pubblicato il: 04-01-2022

Il primo lunedì lavorativo di gennaio segna una ricorrenza particolare, il Divorce Day. Ma chi ha una relazione extraconiugale spesso non pensa proprio al divorzio.


Divorzi: c'è chi preferisce farsi l'amante © istock

Sanihelp.it - Tradizionalmente c’è un giorno in particolare in cui gli studi legali ricevono una grossa fette di richieste di informazioni sul divorzio: quel giorno, noto come Divorce Day, coincide con il primo lunedì lavorativo di gennaio. Probabilmente, dopo il periodo delle festività passate insieme, le coppie scoppiano e, all’insegna del detto «anno nuovo, vita nuova» ecco che la decisione di rompere il legame coniugale può risultare quasi facilitata. Così come quella di mettere le corna.

Ashley Madison, piattaforma internazionale per chi è alla ricerca di incontri extraconiugali, ha così voluto indagare attraverso una survey tra i propri iscritti – condotta su 2.503 membri tra il 30 novembre e il 13 dicembre 2021 - come sia vissuta la decisione di divorziare, soprattutto se confrontata con la scelta di intraprendere in alternativa una relazione extraconiugale.

Il primo risultato che emerge è piuttosto eclatante: il 79% degli interpellati non ha mai pensato di porre fine al proprio matrimonio, o ha smesso di pensarci non appena ha intrapreso un love affaire al di fuori della relazione principale. La decisione di non separarsi è guidata dal senso di colpa: il 67% degli intervistati ammette che si sentirebbe molto più in difetto a prendere la decisione di una rottura definitiva piuttosto che a continuare il proprio love affaire. La maggioranza (il 58%), anzi, ritiene che distruggere rapporti primari della propria vita significhi essere egoisti e pensare unicamente a se stessi.

«È innegabile che l’inizio dell’anno coincida con una sorta di bilancio sulla propria vita coniugale. Eppure queste riflessioni, piuttosto che portare a una decisione come il divorzio, che è vissuto come una soluzione estrema ed un sollievo solo dall’11%, spingono i nostri iscritti a preferire soluzioni alternative come una relazione extraconiugale. Si tratta di un dato che emerge chiaramente dall’andamento delle iscrizioni alla nostra piattaforma, che raggiungono i picchi di aumento più alti proprio nei primi giorni dell’anno. Ad esempio, nei primi fine settimana di gennaio 2021 abbiamo registrato un +37% rispetto alla settimana di Natale» conferma Christoph Kraemer, Managing Director di Ashley Madison per l’Europa.

Tra le motivazioni per continuare la relazione matrimoniale spicca, con il 46% delle preferenze, proprio l’amore verso il partner primario, ancora troppo saldo per poterlo incrinare definitivamente. Seguono altre ragioni più legate alla situazione famigliare, ad esempio il 19% non vuole che la rottura si ripercuota negativamente sui figli e il 17% non può permettersi di troncare i rapporti con l’altra persona da un punto di vista finanziario. D’altronde una relazione extraconiugale è spesso considerata un toccasana per il matrimonio, tanto che ben il 76% degli intervistati ammette che il tradimento li ha resi più pazienti e tolleranti a casa.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?