HomeSalute BenessereSette strategie per mangiare più verde

Sette strategie per mangiare più verde

Benessere a tavola

Sanihelp.it – Sempre più persone seguono una dieta ricca di alimenti plant-based, soprattutto i più giovani, particolarmente sensibili al tema della sostenibilità. Questo perché scegliere alimenti di origine vegetale come fonte principale di cibo può avere infatti un grande impatto ambientale: consumando anche un solo pasto al giorno di origine vegetale si può ridurre del 35% la propria impronta di carbonio legata al cibo; consumandone due al giorno, la si riduce del 50%.

Ma che cos'è in sostanza una dieta a base di alimenti di origine vegetale? E’ una dieta che si basa principalmente sull’assunzione di alimenti come frutta, verdura, frutta secca, semi, legumi e cereali integrali. L'assunzione di carne e/o alimenti di origine animale è ridotta al minimo o assente. Chi la sceglie, lo fa per diverse ragioni: ambientali, etiche e di salute. In questa direzione possono essere d’aiuto prodotti come quelli della gamma Huel: sono tutti  plant-based e sono concepiti per essere nutrizionalmente completi, ossia con un mix bilanciato di proteine, grassi essenziali, carboidrati, fibre e tutte le 26 vitamine e minerali essenziali necessari.

Come effettuare la transizione a una dieta a base vegetale? A prescindere dalle motivazioni, ecologiche o di salute, che portano a scegliere di aumentare gli alimenti plant-based all'interno della propria dieta, tutti possono riuscire a seguire questo tipo di alimentazione, seguendo alcune semplici strategie

Effettuare piccoli cambiamenti un po’ per volta

Iniziare con un pasto a base di alimenti vegetali al giorno. In questo modo sarà più facile essere costanti, piuttosto che apportare da un giorno all'altro grandi cambiamenti difficili da seguire. Se non si ha la possibilità di preparare un pasto nutriente durante giornata e il negozio all'angolo più vicino per la pausa pranzo non offre molte opzioni salutari vegane o vegetariane, Huel rappresenta un'ottima scelta, pratica e nutriente. È un pasto nutrizionalmente completo che fornisce tutte le 26 vitamine e minerali essenziali con un rapporto di macronutrienti ideale e carboidrati, grassi e proteine di buona qualità.

Effettuare alcune semplici sostituzioni nel proprio frigo

Un buon punto di partenza è sostituire il latte animale con latte di mandorle o di avena. Anche l'industria dei sostituti della carne a base vegetale, un settore in rapida espansione, offre ai consumatori moltissime opzioni.

Cambiare mentalità

Invece di pensare non posso mangiare carne, basta pensare a tutti i cibi alternativi e gustosi che si possono consumare e a quanto facciano bene alla salute (e al pianeta).

Ecco poi alcuni accorgimenti per assumere le quantità raccomandate di tutti i nutrienti attraverso una dieta a base vegetale:

Mangiare alimenti di tutti i colori

Alimenti di colore diverso contengono solitamente diversi livelli di nutrienti, ecco perché è importante mixarli. Ad esempio, il licopene è un antiossidante che protegge contro i danni cellulari e conferisce ai pomodori il loro tipico colore rosso. I carotenoidi invece, che costituiscono un altro gruppo di antiossidanti, danno a frutta e verdura le colorazioni arancioni e gialle, come nel caso delle carote.

Assumere una quantità sufficiente di vitamina B12

Di solito si ritiene che in una dieta a base vegetale sia difficile assumere quantità sufficienti di vitamina B12, un nutriente che svolge un ruolo fondamentale per aiutare il nostro corpo a produrre i globuli rossi. La buona notizia è che non è assolutamente vero. Innanzitutto si possono consumare, bevande di origine vegetale arricchite di vitamina B12, calcio e vitamina D. Anche i cereali, gli alimenti sostitutivi della carne e alcuni prodotti a base di soia spesso sono arricchiti di vitamina B12. Inoltre, l'assunzione di integratori di vitamina B12 elimina qualsiasi dubbio.

Assicurare un adeguato consumo di Omega-3

Se non si predilige il pesce grasso, alimenti come noci, soia e semi di lino sono la soluzione perfetta per assumere livelli adeguati di omega 3.I semi di lino sono ad esempio uno dei sei ingredienti principali di Huel e contengono l'acido grasso essenziale omega-3 ALA. Le diete occidentali generalmente apportano quantità ridotte di omega-3, ma un consumo adeguato di questo tipo di grassi è importante per favorire la salute cardiovascolare.

Mantenere livelli di ferro elevati

Il ferro non si trova solo nei prodotti alimentari a base di carne. Le verdure a foglia scura e la frutta secca ne sono ottime fonti. Il ferro proveniente da fonti vegetali può essere più difficile da assorbire ma a questo si può rimediare incrementando l’assunzione di vitamina C, presente in molta frutta e verdura, come arance e peperoni. Da qui l'abitudine di bere succo d'arancia a colazione, per aumentare l'assorbimento del ferro aggiunto ai cereali.

Video Salute

FonteHuel

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...