HomeSalute BenessereEsami di maturità: si parte!

Esami di maturità: si parte!

Sanihelp.it – Sono circa 540000 i ragazzi che oggi sostengono la prima prova degli esami di maturità.

é un momento importante, inutile negarlo, che va a chiudere il ciclo scolastico e segna il passaggio verso un momento diverso della propria esistenza. 

I ragazzi in questa fase, vanno sostenuti più che mai da genitori e insegnanti, pena ripercussioni importanti soprattutto sulla loro autostima.

 

Ad approfondire un tema tanto delicato e quanto mai attuale Sandro Marenco, il social prof più amato d'Italia, intervenuto di recente alla La Giornata dell'Autostima, un evento sponsorizzato da Dove, che ha ottenuto il patrocinio del comune di MIlano. 

«Dobbiamo fare attenzione perché la scuola può creare, scoprire e alimentare l'autostima di bambini e ragazzi ma anche distruggerla. Un brutto voto può arrivarti come una sberla, un pugno se non c'è dietro un giudizio scritto che possa trasmettere allo studente un'emozione e farlo riflettere. I ragazzi, in particolare gli adolescenti, giocano e vivono proprio sulle emozioni e ridurre tutto il lavoro degli insegnanti ad un voto non è bello né utile per nessuno. Ai miei studenti dico sempre che il voto non vi definisce, non dice chi sei tu nella vita ma solo come hai svolto quel compito di quella materia in quel preciso momento. Bisogna quindi viverlo come il livello di verifica di quella specifica performance e non di se stessi».

 

Un monito quanto mai importante in questi giorni di esami, se qualcosa dovesse andare storto, quindi, attenzione a come si parla a questi ragazzi!

Sandro Marenco, quest’anno ha insegnato anche in una classe quinta, che dunque, si appresta ad affrontare l’esame di maturità e a questo proposito, il prof ha confidato quali sono state le sue parole di saluto per questi ragazzi: «Ho salutato i miei ragazzi di 5^ qualche giorno fa dicendo loro che l'unica cosa che spero nella vita è di averli ispirati a creare qualcosa di meraviglioso e unico. Solo allora, infatti, un insegnante può riconoscere di aver fatto davvero bene il proprio lavoro»

 

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...