HomeSalute BenessereDermatite atopica, quanto mi costi?

Dermatite atopica, quanto mi costi?

Sanihelp.it – La dermatite atopica colpisce circa il 2-5% della popolazione italiana adulta e circa il 20% dei bambini.

Questa patologia è caratterizzata da un significativo impatto tanto sia sociale sia sanitario.

A margine del recente congresso SIDeMaST, la Società Italiana di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse, Paolo Daniele Pigatto, presidente del Congresso SIDeMaST, Direttore UO di Dermatologia Ospedale Galeazzi e professore associato di Dermatologia Università degli Studi di Milano ha dichiarato:

« La dermatite atopica è causata da una reazione immunologica che determina un’infiammazione della cute sostenuta dai linfociti T (Th2). Dal punto di vista patogenetico le allergie cutanee si attivano a causa di una risposta del sistema immunitario indotta da molecole definite allergeni. Successivamente si sviluppa nella cute un processo infiammatorio (di tipo Th2) che coinvolge diverse cellule (mastociti, cellule epiteliali, cellule dendritiche, linfociti T, linfociti innati, eosinofili e basofili) e provoca la persistenza dei sintomi per ore. La cute sede di flogosi diventa, inoltre, più reattiva sia ad allergeni o stimoli non allergenici, quali le sostanze irritanti. Dal punto di vista clinico – prosegue – la dermatite atopica si presenta con prurito e lesioni cutanee, reversibili spontaneamente o in seguito a terapia. Solitamente non è una malattia grave, ma è correlata a un notevole impatto su prestazioni scolastiche e lavorative (77% delle persone che ne soffrono), vita sociale (78%) e relazioni sociali (57%). Il prurito notturno provoca disturbi del sonno nell’87% degli adulti e nel 60 per cento dei bambini. Tutti fattori che causano un forte scadimento della qualità di vita di chi ne soffre».

 

Francesco Saverio Mennini, research director Eehta del Ceis di Economia, dell’Università degli studi di Roma Tor Vergata, durante il webinar Dermatite atopica: tra impatto economico e qualità della vita promosso dall’EEhta del Ceis con il patrocinio della Sitha e con il contributo non condizionante di Sanofi, ha specificato quanto costi essere affetti da dermatite atopica: «Il costo medio annuo per ogni singolo paziente affetto da dermatite atopica è di 4.284 euro, e si arriva addirittura a 6.268 euro se si guarda alla fascia d’età 46-60 anni. In alcuni casi si può arrivare anche a superare i 20.000 euro a paziente per ogni anno».

 

Appare chiaro, alla luce di questi dati che la criticità sta nella corretta presa in carico dei pazienti affetti come afferma  Giampiero Girolomoni, direttore di Dermatologia dell’azienda ospedaliera universitaria integrata Verona: «La dermatite atopica nelle sue forme più severe ha un impatto devastante sulla qualità di vita. Se il prurito si prolunga nel tempo, la malattia finisce per condizionare ogni aspetto della quotidianità. Può condizionare drammaticamente la vita sociale, e nei giovani persino le future scelte di carriera, visto che anche studiare diventa difficile. Serve una medicina »illuminata», che sappia portare il paziente per mano lungo tutto il percorso, senza perdere neanche un istante».

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...