Advertisement
HomeSalute BenessereTieni d'occhio il pc

Tieni d’occhio il pc

Benessere visivo

Sanihelp.it – Cosa succede in ufficio, o a casa quando si trascorre gran parte della giornata davanti al pc? Mal di schiena e occhi affaticati non si fanno attendere, spesso a causa di una posizione scorretta protratta per svariate ore.


Stabilire una corretta postura e rendere ergonomica la propria postazione di lavoro è, quindi, fondamentale per non compromettere la salute visiva. Attenzioni specifiche sono necessarie per ogni parte del corpo, in particolare per gli occhi. Ma quali sono gli accorgimenti da seguire?

Ecco la check-list da pc secondo Hoya, nome di primo piano nel settore delle lenti da vista e da sempre impegnato nella ricerca di soluzioni per migliorare il benessere visivo e le performance delle persone: 

SCHIENA E GAMBE

Usare una sedia che si possa regolare facilmente e tenere la schiena ben appoggiata allo schienale. Tra busto e cosce deve crearsi un angolo di 90° e le piante dei piedi devono essere completamente appoggiate a terra o su un apposito supporto. Le ginocchia devono trovarsi leggermente più basse rispetto ai fianchi.

VISO E BRACCIA

Il monitor del pc va posizionato all’altezza degli occhi e ad una distanza pari alla lunghezza del proprio braccio steso; va guardato frontalmente onde evitare, attraverso l’inclinazione del viso, l’affaticamento di collo e spalle. È utile lasciare uno spazio di circa 10-15 centimetri nella parte anteriore della tastiera per appoggiare i polsi e posizionare i gomiti in modo tale che il braccio formi una »L». Se presenti, regolare i braccioli per rilassare le spalle.

OCCHI

Mai dimenticare di far riposare la nostra vista. Come? Un ottimo esercizio defaticante per alleviare il sovraffaticamento visivo è la cosiddetta regola dei 20-20-20: 20 secondi di pausa, distogliendo lo sguardo dal pc, ogni 20 minuti e guardando a 20 piedi di distanza (circa 6 metri). Osservare il panorama dalla finestra, per esempio, è una buona pratica per il bene dei nostri occhi in quanto permette di decontrarre la muscolatura del bulbo oculare, rilassandolo. Inoltre, è importante sbattere spesso le palpebre per mantenere costante l’idratazione dell’occhio, evitando così la secchezza oculare. 

Per proteggere in modo efficace la nostra vista è anche utile regolare la luminosità dello schermo. Oltre ovviamente ad accertarsi di utilizzare gli occhiali più indicati, come ad esempio quelli con lenti specifiche a supporto accomodativo, Sync di Hoya, volte a migliorare il comfort visivo durante attività prolungate e da vicino su schermi digitali. Queste lenti specifiche consentono una visione ottimale da lontano e presentano una »zona potenziata» nella parte inferiore per la visione da vicino.

Video Salute

FonteHoya

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...