Advertisement
HomeSalute BenessereCure naturaliUna pianta per ogni parte del corpo

Una pianta per ogni parte del corpo

Vademecum

Sanihelp.it – Ogni pianta ha il suo perché. O meglio, la sua applicazione d’elezione. Le virtù delle erbe medicinali infatti sono tante e le loro applicazioni svariate (anche se non ancora per tutte è arrivata la conferma scientifica), ma per ognuna di loro è possibile individuare una particolare parte del corpo che, più delle altre, beneficia dei principi attivi che vi sono contenuti.


Naturalmente la classificazione proposta di seguito non esaurisce il bagaglio terapeutico delle singole piante, così come i vari disturbi presentati possono giovare anche dell’azione di altre piante diverse da quelle illustrate.

Per esempio, l’ortica non è utile solo per le unghie e i capelli ma anche per la pelle, in caso di eczemi o altre irritazioni, ed è un valido ausilio per le donne in gravidanza grazie alla presenza di ferro. Anche parlare dello zenzero come afrodisiaco è riduttivo, perché questa pianta ha importanti benefici anche nel campo della digestione difficile o dei malesseri da viaggio (mal d’auto o di mare), nonché per alleviare la nausea in gravidanza.

Allo stesso modo, per il problema della fragilità capillare e dell’insufficienza venosa si può usare, oltre all’ippocastano, la vite rossa, il mirtillo o la centella asiatica, così come il finocchio non è l’unica pianta che aiuta in caso di gonfiore e digestione difficile: anche il carbone vegetale e il carciofo possono essere utili.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...