HomeSalute BenessereSaluteSmettere di fumare allunga la vita

Smettere di fumare allunga la vita

Sanihelp.it – Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Thoracic Oncology e condotto in collaborazione da ricercatori dell'Istituto per la Ricerca sul Cancro, la Prevenzione e la Rete Clinica di Firenze e dell'Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) di Milano, riuscire ad abbandonare il vizio del fumo, migliora le prospettive di vita, anche per chi ha ricevuto una diagnosi di cancro al polmone.

Gli autori dello studio sono giunti a queste conclusioni dopo aver condotto una metanalisi sui dati riguardanti la cessazione del fumo dopo una diagnosi di cancro al polmone, disponibili in letteratura fino a ottobre 2021.

In questo modo gli studiosi hanno selezionato 21 lavori di ricerca e hanno analizzato i dati relativi a più di 10000 pazienti. Smettere di fumare, dopo una diagnosi di tumore al polmone determina un miglioramento del 29% nella sopravvivenza globale rispetto ai pazienti che continuano a fumare.

Questo dato è presto spiegato: il fumo di sigaretta promuove la crescita, la progressione e la disseminazione tumorale. Fumare diminuisce l'efficacia e la tolleranza alla radioterapia e alla terapia sistemica, e aumenta il rischio di sviluppare complicanze postoperatorie e secondi tumori primari.

Ecco perchè dopo una diagnosi di tumore al polmone, i pazienti andrebbero caldamente raccomandati e spronati ad abbandonare il vizio del fumo.

Questo studio, dunque, suggerisce l’importanza di insistere sulle politiche antifumo al fine di allungare la prospettiva di vita per tutti. 

Ultime news

Storie di profumi

No alcol in gravidanza

Gallery

Lo sapevate che...