HomeSalute BenessereSaluteProfessioni sanitarie del futuro

Professioni sanitarie del futuro

Come prepararsi e quali sono le competenze ricercate

Un periodo di forte cambiamento e disagio, dopo due anni di fermo a causa della Pandemia da Covid 19. Si potrebbe trattare di una sorta di rivoluzione, proprio perché ora le aziende desiderano figure professionali preparate e complete sotto ogni punto di vista.

Le professioni del futuro sono innovative, sempre più tecnologiche e consentiranno di poter trovare la chiave giusta per aprire tutte le porte. Il punto interrogativo è a livello globale, si sente parlare sempre più spesso di professioni in smart working e digitali mentre le classiche vanno via via messe in un angolo. È bene evidenziare che la professione classica non sparirà del tutto, ma verranno richieste delle competenze aggiuntive al fine che una sola persona possa fare la differenza in azienda.

Non solo per la pandemia, perché nell’ultimo decennio si è assistito ad un cambiamento globale dove alcune professioni sono sparite del tutto. Altre sono emerse e hanno lasciato le persone incredule, sino ad alcune che hanno dovuto guardare al futuro per andare avanti.

L’economista tedesco Klaus Schwab ha chiamato questa era come la quarta rivoluzione industriale accelerata dall’arrivo della pandemia. Innovazioni, codici genetici, neurotecnologie avanzate e così via dicendo.

Non è una sorpresa se sotto i riflettori ci sono le professioni sanitarie, pronte a prendere in mano il futuro e accontentare sempre più persone. Facciamo chiarezza?

Professioni sanitarie, quali saranno in futuro?

Le professioni sanitarie del futuro sono quelle che mettono l’accento sul benessere, la cura a la voglia di star bene avvalendosi di tecnologie all’avanguardia con una conoscenza approfondita di base. Prendiamo come esempio il massaggiatore professionista: una professione antichissima che arriva dalle popolazioni egizie. Dopo tantissimi secoli è ancora una delle più richieste e l’offerta sta aumentando in maniera continua e in ogni parte del mondo.

Per accedere a questo mondo ci si dovrà formare, prendendo in considerazione scuole certificate come il corso di ArteCorpo a Milano per diventare massaggiatore professionista. Un insieme di teoria e pratica che accompagnano il candidato ad apprendere tutto della professione. Subito dopo dovrà personalizzare il suo ruolo e scegliere la specializzazione, facendo attenzione ad aggiornarsi continuamente.

Questa è solo una delle professioni sanitarie del futuro.  Ray Hammond – futurologo – ha messo l’accento su quali potrebbero essere le rivoluzione in ambito health dei prossimi anni:

Medicina in nanoscala

Uso dell’Intelligenza Artificiale in ambito benessere e salute

Terapia genetica

Rivoluzione nel campo dell’estetica e medicina di base.

Inutile dire che gli esperti hanno ragione, soprattutto perché il settore sanitario è uno dei pochi a non conoscere la crisi. Che sia per un beneficio passeggero o definitivo, chiunque prima o poi si rivolgerà queste figure professionali (e sempre di più).

Le professioni sanitarie del futuro, come accennato, dovranno avere una formazione di base per poi puntare all’intelligenza artificiale – uso di macchinari tecnologicamente avanzati e ogni tipo di miglioria guidata dall’uomo per la macchina. Strumenti, device e uomini andranno di pari passo e il reparto sanitario nel mondo sarà in continua rivoluzione: le skills sono tante e le persone dovrebbero iniziare a studiare, informarsi e integrare le proprie conoscenze. 

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...