Advertisement
HomeSalute BenessereSaluteCuore sano con lo stile di vita corretto

Cuore sano con lo stile di vita corretto

Sanihelp.it – Per capire l’importanza di un organo vitale come il cuore basta fare qualche semplice calcolo: a riposo i battiti sono circa 72 al minuto, che in un’ora equivalgono a circa 4320, in una giornata arrivano a 100.000 e a 38 milioni in un anno. Senza contare quando questi accelerano ed aumentano per le cause più svariate.


Non è quindi un mistero che il cuore compia un lavoro immenso all’interno del nostro corpo ed è dunque necessario prendersene cura il più possibile. Tanto più che l’arresto cardiaco è la prima causa di morte nel nostro paese, rappresentando il 60% dei decessi totali.

Di conseguenza sono molti i provvedimenti che sono stati e che vengono presi tuttora per fronteggiare questo grosso problema nel nostro paese. Oltre alla sensibilizzazione sul condurre uno stile di vita sano ed equilibrato, una svolta pratica in questo campo è stata data ad esempio dalla legge 116/2021.

Con questa normativa, infatti, i defibrillatori semiautomatici che prima erano obbligatori solo nei centri sportivi, sono diventati obbligatori anche in numerosi luoghi di lavoro. In questo modo intervenire tempestivamente in caso di arresto cardiaco diventa molto più semplice ed è così possibile diminuire sensibilmente i decessi. Ecco perché procurarsi un defibrillatore semiautomatico può essere non solo una buona idea, ma un vero e proprio life changer.

Ma nella vita di tutti i giorni, cosa si può fare per prevenire un arresto cardiaco e mantenere il proprio cuore sano e forte? Scopriamolo insieme qui di seguito.

Cuore e arterie più sane controllando l’umore

Per mantenere un cuore sano e forte la prima cosa da fare è cambiare in positivo la propria vita. È infatti scientificamente provato che le emozioni negative e in particolare lo stress e la rabbia sono deleterie per cuore ed arterie.

Uno studio pubblicato su The Lancet ha infatti sottolineato come lo stress porti ad una eccessiva stimolazione dell’amigdala, che è l’area cerebrale deputata al controllo e all’elaborazione delle emozioni. L’amigdala è anche in grado di produrre un numero maggiore di globuli bianchi in risposta a stimolazioni stressogene, e dunque porta ad una infiammazione delle arterie e favorisce i danni vascolari.

Inoltre, quando ci si trova in una situazione di perenne tensione, l’adrenalina si innalza, le coronarie tendono a stringersi e la frequenza cardiaca sale. Se questi eventi si sovrappongono ad aterosclerosi pregressa, il rischio di infarto e conseguente arresto cardiaco aumenta notevolmente.

Ecco perché la rabbia e lo stress devono essere in qualche modo tenuti a bada e controllati. Per farlo si può ricorrere a tecniche di rilassamento come il training autogeno e lo yoga, dedicarsi ad attività piacevoli e divertenti.

Non bisogna infatti sottovalutare il potere benefico della risata, che va ad attivare l’ipotalamo, il quale controlla la pressione arteriosa e la flessibilità dei vasi sanguigni. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Epidemiology, chi ride poco ha un rischio superiore al 21% di sviluppare malattie cardiache, quindi attenzione a questo punto che può sembrare così banale.

Mantenere il cuore sano con dieta e attività fisica

La dieta e l’attività fisica sono un fattore importantissimo per mantenersi in forma e in particolare per il benessere del cuore. Purtroppo i ritmi frenetici della vita moderna, oltre a causare lo stress di cui sopra, non ci permettono di avere uno stile di vita regolare e di mangiare bene e fare attività fisica.

Per il nostro bene però è importante trovare il modo di conciliare i nostri impegni con il prendersi cura di noi stessi. Per quanto sia comodo e gustoso, bisogna eliminare il fast food dalla nostra vita e tornare alla più salutare dieta mediterranea.

Questa infatti è ricca di frutta, verdura, fonte di fibre, vitamine e minerali che aiutano il benessere di tutto il corpo e di conseguenza anche del cuore. Sì alle carni bianche e ai legumi, fonte di proteine sane, e ai grassi buoni come l’olio extravergine di oliva. No invece all’eccessivo consumo di carne rossa (consigliata al massimo una o due volte a settimana) e ai grassi animali, un vero e proprio nemico per le nostre arterie.

Importante è anche l’assunzione di pesce, ricco di omega 3 che aiuta a disintossicare il nostro corpo. Ma non è solo la dieta a fare la differenza. Importante, infatti, è anche l’esercizio fisico. Non bisogna pensare però di doversi sottoporre a sport con estrema frequenza o a ritmi eccessivi.

Ogni età ha il suo specifico grado di attività adatto, ed è bene farsi consigliare da un medico a riguardo. Una cosa che sicuramente fa bene a tutti e non danneggia nessuno è cercare di camminare ogni giorno, fare delle passeggiate per mettere in moto il proprio corpo e per godere di tutti i benefici che ne conseguono. Chi può e riesce può anche aggiungere a questo sport aerobici, magari all’aria aperta, come la bicicletta o il jogging.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...