HomeSalute BenessereViaggi del benessereVacanze targate estate 2022

Vacanze targate estate 2022

In viaggio

Sanihelp.it L’estate 2022 segna sicuramente una ripresa delle vacanze, quelle vere. Torna a crescere infatti la voglia di viaggiare e torna a crescere, anche rispetto ai livelli pre-pandemia, la spesa media dei turisti italiani che scelgono un viaggio organizzato da un consulente di viaggio.

1980 euro  (+5% rispetto al 2019) è ciò che spenderà in media quest’estate chi prenota il proprio viaggio su Cartorange.com, il portale delle vacanze su misura disegnate dai professionisti del settore. Dall’analisi di CartOrange emergono una serie di trend che la dicono lunga su come sono cambiati i comportamenti di chi predilige i viaggi strutturati e personalizzati.  

«La voglia di tornare a esplorare il mondo è più forte dell’incertezza, ora data dalla situazione internazionale più che dagli strascichi della pandemia» conferma l’amministratore delegato di CartOrange Gianpaolo Romano. «Due cose principalmente si evidenziano: la ricerca di assistenza qualificata, per partire sereni e in sicurezza, e la tendenza a prenotare sempre più sotto data, proprio perché sono molte le variabili da considerare fino all’ultimo. Di conseguenza i consulenti di viaggio hanno un ruolo sempre più importante nel consigliare, orientare e permettere ai clienti di cogliere al volo le migliori proposte e combinazioni» commenta l’esperto.

Ma quali sono le tendenze dell’estate 2022 in tema di vacanze? La stagione estiva appena iniziata segna una ripresa dei viaggi all’estero, ancora con prevalenza di quelli a medio o corto raggio. Fanno eccezione gli Stati Uniti, che rimangono la meta più sognata e richiesta, non solo dalle coppie o dagli amici ma ora anche dalle famiglie.

L’altro grandissimo protagonista di quest’anno è il Nord Europa, con Islanda, Norvegia, Svezia, Danimarca e Scozia in cima alle preferenze dei turisti italiani. «Una scelta che riflette senza dubbio la voglia di destinazioni poco affollate e percepite come sicure dal punto di vista sanitario» commenta sempre Romano «ma anche un più generale orientamento verso il contatto con la natura, cosa strettamente legata alla sempre maggiore richiesta di viaggi ecosostenibili, da effettuare anche con mezzi di trasporto alternativi all’aereo».

Posticipate ancora per un po’ le vacanze nelle destinazioni più esotiche e a lungo raggio, le esperienze che arricchiscono il viaggio diventano un elemento fondamentale nelle scelte dei clienti. Sottolinea sempre Gianpaolo Romano «Optare per mete più vicine e conosciute diventa una spinta a viverle in modo diverso. Prendiamo il mare, al quale gli italiani non rinunceranno: il lato più apprezzato del lavoro dei consulenti è che sanno rendere unica una vacanza alternando il relax in spiaggia con visite culturali, enogastronomia, sport e avventura, shopping di alto livello, ma anche corsi e workshop per vivere esperienze »da local»».

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...