HomeTest e psicheLa differenza tra amore e limerenza

La differenza tra amore e limerenza

Limeranza, la malattia dell'amore

Sanihelp.it – L'amore è un sentimento meraviglioso, si dice che sia in grado di muovere il mondo, ma ci sono momenti in cui si trasforma in altro e diventa un fenomeno ossessivo che provoca sofferenza. In questo caso, si tratta di limerenza, una condizione nota anche come mal d'amore, che colpisce inconsciamente alcune persone. La limerenza può manifestarsi in una coppia ma anche nel caso di persone che non si sono mai viste fisicamente o anche in un rapporto platonico.

Cos'è la limerenza?

La limerenza è quando l'innamoramento diventa un'ossessione. È la conseguenza di un'attrazione romantica per una persona legata all'estremo e di un ansioso bisogno di essere in un amore reciproco. La definizione di limerenza è correlata ai sintomi di un disturbo ossessivo-compulsivo in quanto è uno stato involontario con pensieri e comportamenti ossessivi e invadenti che possono essere dimostrati con evidente disperazione.

La limerenza produce anche una paura totale del rifiuto nonché stati estremi di labilità emotiva (variabilità e instabilità delle manifestazioni emotive, che possono oscillare rapidamente tra esplosioni di gioia, tranquillità e spettacolari scariche di rabbia o lacrime). Inoltre, secondo gli esperti, questo disturbo psicologico può durare a lungo, presentarsi anche per decenni se non si cerca una soluzione.

Origine e significato

La psicologa americana Dorothy Tennov, nel suo libro Love and Limerence – The love in love in 1979, ha definito il significato di limerence, in inglese, in cui ha presentato le sue conclusioni sull'amore romantico dopo aver condotto numerose interviste e questionari personali. Secondo l'autrice, la teoria della limerenza implica qualcosa di più dell'infatuazione, della dipendenza da un'altra persona, dell'adattamento ai propri gusti e del lasciar andare altri aspetti della vita e di se stessi. Inoltre, i sentimenti della persona limerente dipendono dalle azioni della persona che riceve quei sentimenti e dal fatto che siano ricambiati o meno. 

Le differenze tra amore e ossessione sono molte e sembrano chiare, anche se all'inizio possono essere confuse. La limerenza è una forma di amore ossessivo che può iniziare come una cotta ma mostra subito la sua forma più estrema diventando un vero problema sia per chi ne soffre sia per chi è l'oggetto dell'ossessione.

Sebbene l'ideatore del termine abbia direttamente associato la limerenza al concetto di amore romantico, molti critici li dissociano del tutto, affermando che amore e limerenza non sono concetti intercambiabili e nessuno dei due è un sottoinsieme dell'altro. Pertanto, la limerenza ha necessariamente una connotazione negativa.

Cause della limerenza

In generale, la limerenza si verifica nelle persone che tendono a diventare ossessionate e desiderano ciò che vogliono cessando di vivere e di godersi il presente. Per alcuni specialisti, le cause di questo comportamento possono essere rintracciate durante l'infanzia. Un esempio potrebbe essere il caso di bambini che hanno sofferto di abbandono o situazioni di scarsa autostima e che, in età adulta, portano alla ricerca ansiosa di essere amati e viceversa, diventando ossessionati.

Sintomi della limerenza

Le persone con limerenza possono sviluppare molti sintomi psicologici e fisici. Da un lato, il desiderio che il sentimento di amore sia ricambiato fa sì che abbiano costantemente pensieri e rimuginazioni invadenti, concentrando tutta la loro attenzione sulla persona che riceve questa ossessione e dimenticando se stessi.

Inoltre, compiono azioni per attirare la loro attenzione, mantenere un contatto costante con tutte le reazioni dell'altra parte e controllarle, sovrainterpretandole. Qualsiasi piccolo segno è motivo di azione per il limerente e può portare, in casi estremi, a manipolazioni e molestie. Le persone che soffrono di questa ossessione, infatti, vogliono il benessere dell'altro al di sopra di ogni altra cosa, anche se possono porre il proprio (il fatto di stare insieme) al di sopra della propria volontà.

La limerenza provoca anche chiari sintomi in contesti personali come isolamento e bassa produttività lavorativa, nonché mancanza di concentrazione e stato di ansia di fronte all'incertezza.

Per quanto riguarda i sintomi fisici della limerenza, questo stato può causare alti e bassi emotivi e instabilità emotiva, come una sensazione di estasi o timidezza quando il ricevente risponde positivamente a uno qualsiasi degli stimoli che causano sintomi di limerenza, rabbia, vergogna e persino depressione quando si sente rifiutato. Inoltre, le persone con limerenza possono somatizzare le infezioni che possono essere più o meno importanti.

Come trattare e superare la limerenza?

Come con qualsiasi altro disturbo, il primo passo per superare la limerenza è rendersi conto che si sta soffrendo. Dopodiché, è necessario analizzare perché questo accade, quali sono le relazioni affettive che ne sono la fonte, e cercare di smettere di idealizzare l'altro scommettendo sul realismo, sulla razionalità e concentrandosi sui suoi difetti e sui lati negativi della situazione.

Questa malattia dell'amore (anche se, come abbiamo visto, ha poco o nulla a che vedere con il vero amore) può diventare fonte di grande sofferenza per il limerente e il suo oggetto di ossessione, quindi agire e avviare un sostegno psicologico, di solito, è l'opzione migliore per superarla.

Naturalmente, la limerenza ha una cura e questo si ottiene iniziando la terapia con un professionista specializzato in disturbi ossessivo-compulsivi, che troverà il modo migliore per trattarla in base alla personalità e al background del paziente. Consultare un professionista della psicologia ti aiuterà a uscire dai dubbi sulla situazione che stai attraversando e a porre fine ad essa per una vita più appagante e soddisfacente, piena di amore.

Ultime news

Storie di profumi

No alcol in gravidanza

Gallery

Lo sapevate che...