HomeTest e psichePerché ti senti triste senza motivo

Perché ti senti triste senza motivo

Come riconnettersi alla gioia di vivere

Sanihelp.it –  A volte ci sentiamo tristi senza capire perché. Abbiamo tutto quello che ci serve: il partner, la famiglia, il lavoro, ecc. Ma la felicità non dipende solo da questi fattori esterni. La felicità viene da dentro di noi e non si può misurare con una lista di cose da spuntare.


Quindi, non dobbiamo sentirci in colpa se siamo tristi senza motivo. Dobbiamo invece cercare di capire cosa ci manca veramente, cosa ci fa stare bene, cosa ci appassiona. Dobbiamo ascoltare i nostri bisogni e le nostre emozioni, senza giudicarci o confrontarci con gli altri. Solo così potremo trovare la nostra vera felicità.

A volte ci sentiamo tristi senza motivo perché ci confrontiamo con i modelli dello sviluppo personale. La psicologia positiva e altre correnti ci insegnano a focalizzarci sul cosiddetto 'bicchiere mezzo pieno'. Ma se non riusciamo a mettere in pratica i loro principi e strumenti, ci sentiamo inadeguati e frustrati.

È importante ricordare che tutte le nostre emozioni hanno una ragione di esistere e che cercare di cancellarle o reprimerle è controproducente…

Sono triste senza motivo… E se non fosse un problema? 

Alcune emozioni sono tabù: non ci piace provarle o mostrarle. Inoltre, sui social network vediamo ancora troppo spesso solo le cose che 'vanno bene'. Sentiamo parlare molto di accettazione, di accogliere tutte le nostre emozioni, ma in realtà, cerchiamo di smettere di provare tutte quelle emozioni che sono spiacevoli… 

Così facendo però, perdiamo di vista il fatto che tutte le emozioni sono naturali e utili. Se ti senti triste senza motivo, questo non è un problema in sé. Il problema è il fatto che siamo così contrari a questa sensazione da considerarla "senza motivo" e da volerla far sparire! 

In realtà, se consideriamo che ogni emozione ci invia un messaggio, come una sorta di segnale d'allarme, allora è meglio imparare ad accoglierla davvero…

3 chiavi per accettare come ti sento

Ecco 3 chiavi che ti aiuteranno ad accettare ciò che provi quando dici a te stesso di sentirti triste senza motivo. 

Accettare l'idea che le tue emozioni non ti definiscono

La prima chiave per accettare ciò che provi, è lavorare su chi sei veramente. Si tratta di aumentare la consapevolezza di sé per prendere le distanze dalle proprie emozioni. In altre parole, si tratta di accettare l'idea che la tristezza è solo uno stato temporaneo che sperimentiamo in un determinato momento e che non definisce in alcun modo chi sei!

Per rendersene conto, basta osservare il susseguirsi delle emozioni che, come i pensieri, ci attraversano nel corso di una giornata. Capire questo ci permette di lasciare che queste emozioni fluiscano attraverso di noi, invece di spingerci a rifiutare l'idea che questo stato possa diventare permanente!

Dare un posto reale alle tue emozioni 

La seconda chiave è dare alle emozioni un posto reale. Quando dici a te stesso di essere triste senza motivo, perché non trovi semplicemente il tempo per questa tristezza: scrivi, suona, canta di questa tristezza… Il punto non è enfatizzare ciò che ti rende triste, ma lasciare spazio all'emozione stessa. 

Puoi anche approfittare di questo tempo che ti stai concedendo per osservare come appare e si esprime questa emozione, cosa succede dentro di te… Oppure parlane con una persona di cui ti fidi e che sia davvero comprensiva, che non ti giudicherà o cercherà di consolarti, ma sarà semplicemente presente per rispettare il tuo bisogno di tempo. 

Essere triste con o senza motivo?

L'ultima chiave consiste nell'osservare le emozioni, senza giudicarle, per capire il messaggio che trasmettono. In questo modo partirai da un'osservazione neutrale dell'emozione e di tutto ciò che la circonda per arrivare a comprendere il bisogno che si cela dietro di essa. 

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...