HomeAnimaliMalattie infettive del canarino: il vaiolo aviare

Malattie infettive del canarino: il vaiolo aviare

Salute e animali

Sanihelp.it – Il vaiolo aviare è causato da Avipox serinae, un virus a DNA che penetra nell’organismo attraverso ferite cutanee o delle mucose o attraverso le prime vie respiratorie. Questo virus è estremamente resistente nell’ambiente. La malattia può colpire indipendentemente dall’età e dal sesso del canarino. La trasmissione può avvenire per contatto diretto tra animale sano e animale infetto, per esempio alle esposizioni ornitologiche, per via indiretta tramite oggetti contaminati, come gabbiette, mangiatoie, beverini, oppure tramite insetti come le zanzare o altri che si nutrono di sangue, o acari. Si distinguono la forma cutanea e la forma difterica. La prima è la più frequente e si manifesta con lesioni cutanee crostose generalmente agli occhi, alle zampe e al becco, che tendono a risolversi spontaneamente nel giro di qualche settimana. La forma cutanea può essere più grave negli animali giovani. Importante non togliere queste croste, in quanto si lascerebbe la parte esposta all’ingresso di batteri o funghi che potrebbero causare infezioni secondarie. La forma difterica è più aggressiva e associata a una maggiore mortalità in quanto le lesioni attaccano gli occhi e le vie respiratorie, che si possono ostruire impedendo la respirazione. Esiste anche una forma più rara, generalizzata, che dà setticemia portando a morte in breve tempo. Trattandosi di una malattia virale, non esiste una terapia specifica, ma solo di supporto. L’unica vera arma è la prevenzione, che si ottiene vaccinando gli animali. Questa malattia infettiva costituisce una grave minaccia non solo per gli allevamenti amatoriali ma, soprattutto, per quelli a carattere sportivo e commerciale.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...