Advertisement
HomeNews3 giugno: dermatologi incontrano pazienti

3 giugno: dermatologi incontrano pazienti

Sanihelp.it – Appuntamento importante per gli affetti da malattie cutanee il prossimo 3 giugno a Torino: in mattinata si terrà il meeting Porte aperte: i dermatologi incontrano i pazienti e le loro Associazioni, manifestazione aperta al pubblico e promossa dalla Società Italiana di Dermatologia Medica, Chirurgica, Estetica e di Malattie Sessualmente Trasmesse (SIDeMaST), nell’ambito dell’81àƒÂ‚à‚° Congresso Nazionale della Società.


Si parlerà di alcune malattie della pelle, sia rare che non rare: psoriasi, eczema atopico, sclerosi tuberosa e ittiosi. L’aspetto più interessante di questa iniziativa è che al termine della presentazione i dermatologi risponderanno ai quesiti dei pazienti.

Esistono oltre 300 malattie cutanee rare genetiche, cioè ereditarie, e numerose malattie rare acquisite. La maggioranza sono gravemente invalidanti e alcune anche mortali. La diffusione tra gli operatori sanitari, i pazienti e le loro famiglie di un’informazione corretta su queste malattie e sulle strutture sanitarie che se ne occupano è cruciale per offrire ai pazienti un percorso appropriato di cura.

Nella manifestazione l’attenzione verrà focalizzata su due malattie rare genetiche, le ittiosi e la sclerosi tuberosa. Per quanto riguarda le prime, recentemente sono stati scoperti i geni responsabili della maggioranza di loro, e si è reso possibile eseguire test genetici per gran parte delle ittiosi, permettendo spesso di eseguire una diagnosi più tempestiva e precisa. Inoltre la conoscenza dei geni mutati consente di effettuare, se richiesta, la diagnosi prenatale genotipica entro il primo trimestre di gravidanza.

Sulla sclerosi tuberosa la novità riguarda la terapia di una delle lesioni più frequenti, gli angiofibromi facciali, oggi efficacemente trattabili con il laser.

Nell’ambito di Porte aperte si parlerà anche di psoriasi e dermatite atopica, due malattie che, a differenza delle precedenti, sono molto diffuse: in Europa la psoriasi colpisce circa il 2% della popolazione, mentre la dermatite atopica coinvolge il 10%-20% dei bambini.

Nel campo della terapia di queste patologie, spesso accompagnate da disturbi psicologici (depressione, ansia, irritabilità), negli ultimi anni sono stati introdotti nuovi farmaci che hanno migliorato la prognosi.

Per la psoriasi si tratta dei farmaci biologici (etanercept, infliximab, efalizumab adalimubab), che agiscono in modo selettivo nei processi immunologici alla base della malattia.

Per la dermatite atopica sono gli immunomodulatori topici (tacrolimus e pimecrolimus), che hanno attività antinfiammatoria e antipruriginosa e agiscono con un meccanismo d’azione altamente selettivo verso le cellule che mediano la patologia.

Per tutte le altre informazioni, l’appuntamento è a Torino, al Centro Congressi il Lingotto, sabato 3 giugno dalle 8,30 alle 13,00.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...