Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

La buona tavola per proteggersi dall'invecchiamento

di
Pubblicato il: 09-03-2021

La salute di pelle e capelli dipende anche da quello che si porta a tavola ogni giorno: ecco perché


La buona tavola per proteggersi dall'invecchiamento © iStock

Sanihelp.it - Una corretta alimentazione è fondamentale per proteggersi dall’invecchiamento cutaneo, poiché è un tassello di vitale importanza affinchè la cute non perda di elasticità, tonicità e morbidezza.

Una dieta squilibrata e lo stress una pericolosa costante dell’esistenza quotidiana, possono influire negativamente sull’aspetto e sulla qualità della pelle che richiede molti nutrienti e minerali per mantenersi giovane e sana.

Vitamina A, C, D, E, del gruppo B, proteine, micronutrienti e acidi grassi essenziali sono gli elementi necessari a mantenere il benessere di pelle, ma anche di capelli e unghie.

Zinco, rame e selenio, poi,  sono i minerali biologicamente attivi che intervengono nel meccanismo di prevenzione dell’invecchiamento cutaneo.

Non si riflette abbastanza, forse, sul fatto che la carne li contiene tutti e tre, dando un valido contributo nel preservare giovinezza ed elasticità della pelle.

«La carne e i prodotti a base di carne - sottolinea Elisabetta Bernardi, nutrizionista, specialista in Scienza Alimentazione e membro del board scientifico di Carni Sostenibili - forniscono una serie di nutrienti essenziali, tra cui proteine, acidi grassi omega-3 a catena lunga, ferro, zinco, selenio, vitamina A, C, D, E e B12. La carne è anche una delle migliori fonti di zinco, selenio, fosforo e ferro. Inoltre, è bene sapere che esistono diversi interessanti composti bioattivi nella carne e nei salumi, come la carnitina, l’acido linoleico coniugato, il glutatione, la taurina e la creatina, la carnosina e il coenzima Q10. Questi ultimi possiedono proprietà antiossidanti e antinvecchiamento, giocando un ruolo fondamentale nel rallentare il processo di invecchiamento cutaneo».

Carnosina e coenzima Q10 sono, quindi, sostanze della carne che intervengono attivamente per il benessere della pelle: la carnosina ha proprietà antiossidanti e antinvecchiamento, mentre il coenzima Q10 è anche un noto principio attivo di molte creme antirughe, che si trova in tutta la carne, specialmente nel grasso di bovino, pollo e maiale.

Evidenze scientifiche hanno dimostrato che tra i vari nutrienti, la vitamina C ha un ruolo chiave nel normale funzionamento dell’epitelio: è fondamentale per la sintesi del collagene che nella pelle ha un ruolo strutturale e non è un caso che molte delle creme antirughe contengano tra gli ingredienti proprio il collagene.

«Sebbene sia stato anche dimostrato che questa proteina per le sue dimensioni non riesca a oltrepassare la barriera dell’epitelio, quindi meglio stimolarne la produzione dall’interno -  precisa la  Bernardi che aggiunge - La carne è la miglior fonte, e in particolare i tagli meno nobili dell’animale, come quelli anteriori o le frattaglie ricche di tessuto connettivo, come la trippa o il lampredotto. Ecco perché un bel brodo di pollo o di manzo, con tanto di pelle e cartilagini, vanno a nutrire in profondità la nostra pelle, ricche fonti anche di acido ialuronico, una molecola che trattiene l’acqua all’interno della pelle, mantenendola giovane e idratata» 

«Molte malattie cutanee come acne, psoriasi, ma anche tumori cutanei – aggiunge la Prof.ssa Gabriella Fabbrocini, direttore UOC di Dermatologia e Venereologia, AOU Federico II, Napoli e membro del Consiglio Direttivo SIDeMaST - si prevengono a tavola con una sana dieta Mediterranea. E perché no, scegliendo i cibi giusti possiamo anche prevenire l’invecchiamento cutaneo iniziando a tavola una vera e propria »terapia» gustosa e colorata e quale colore migliore del rosso delle carnisostenibili che, se scelte con attenzione, sono di particolare utilità per tanti aspetti di salute della pelle. Protagonisti indiscussi di questa dieta sono i cereali, le verdure, la frutta, il pesce, l’olio di oliva e la carne che è ricca di proteine che sono alla base della struttura cutanea perché il derma è costituito da collagene ed elastina. Proprio per questo, la carne, e in particolare quella rossa, senza eccessi, fornisce sostegno, tonicità e compattezza alla pelle, che con il passare del tempo diminuiscono progressivamente. Con l’alimentazione, inoltre, possiamo provvedere anche al benessere di unghie e capelli. Le unghie, in particolare, possono risentire della carenza di vitamine del gruppo B e risultare fragili e opache. Le patologie che, invece, riguardano i capelli spesso sottendono stati carenziali di ferro. Per prevenire tali patologie assicuriamoci, quindi, che la nostra alimentazione sia ricca di queste vitamine del gruppo B e di ferro, presenti soprattutto nella carne».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Carni Sostenibili

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?