Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Beauty corpo

Cellulite, perché darsi da fare proprio ora?

di
Pubblicato il: 20-07-2021

Anche se il tempo sta per scadere e manca poco all'appuntamento con la spiaggia si può fare ancora molto per vedersi meglio.


Cellulite, perché darsi da fare proprio ora? © istock

Sanihelp.it - Non darsi per vinte è la miglior strategia. Anche se non si hanno più davanti mesi, con impegno e decisione si può riuscire a ritrovare anche solo in un paio di settimane se non proprio un fisico nuovo almeno un fisico migliore.

La prima mossa? Partire con uno scrub. «Un accumulo di cellule morte in superficie frena la penetrazione dei prodotti per la cura del corpo» spiega il professor Leonardo Celleno, dermatologo e presidente Aideco, Associazione italiana dermatologia e cosmetologia.

«Quando si decide di iniziare un ciclo di trattamento meglio quindi partire sempre con uno scrub che libera i pori e favorisce l’assorbimento dei prodotti che si applicano». Basta poi proseguire con un’esfoliazione settimanale per mantenere la pelle morbida e compatta, pronta a ricevere i raggi del sole e a colorarsi in modo uniforme.

Serve poi un trattamento riducente e anticellulite con una formula urto ad alta concentrazione di potenti sostanze lipolitiche come la caffeina, le alghe e la carnitina. Può essere una crema, un gel oppure un pratico spray, meglio se con una formulazione effetto ice che ha un immediato effetto stimolante e sgonfiante.

Per un’azione ancora più decisa, all’anticellulite si può far precedere un booster, una formula urto che, grazie ad un’alta concentrazione di sostanze snellenti, stimola il processo di rilascio dei grassi di deposito facilitando così il lavoro ai prodotti snellenti che vengono applicati successivamente.

Due applicazioni sono la miglior tabella di marcia per assicurarsi risultati in tempi brevi: se poi si accompagna la stesura con un delicato massaggio dalle caviglie in su si stimola la circolazione rendendo ancora più efficace il trattamento. 

Sempre per massimizzare i risultati si può utilizzare un fango, un supporto prezioso per drenare liquidi e scorie, detossinare e remineralizzare il tessuto grazie all’alto apporto di minerali e oligoelementi.

Già pronto all’uso, il fango si stende sulle zone interessate massaggiandoli per un paio di minuti con movimenti circolari, poi si avvolge la parte con la pellicola trasparente e si lascia in posa per almeno mezz’ora. In alternativa si può versare il fango direttamente nell’acqua del bagno, aggiungere un paio di manciate di sale grosso e restare immerse per una decina di minuti.

Lo stress peggiora qualunque inestetismo, anche la cellulite. In attesa delle tanto attese vacanze, si può allentare la tensione con l’aiuto degli oli essenziali. Quelli di rosa e arancia, lavanda e geranio, cedro e vetiver si annusano prima di applicare il trattamento e in ogni momento della giornata per allentare la tensione con benefici effetti su corpo e mente.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?