Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Coppia

Pleasure gap causa di infedeltà

di
Pubblicato il: 21-09-2021

Il 43% degli uomini crede che la propria compagna raggiunga l'orgasmo durante il rapporto, mentre solo il 18% delle donne riesce nell'intento. E il 61% cerca allora il piacere altrove.


Pleasure gap causa di infedeltà © iStock

Sanihelp.it - Mai sentito parlare di pleasure gap? Si tratta della disparità, per lo più basata sul genere, nel raggiungimento dell’orgasmo. Secondo un sondaggio condotto da Ashley Madison, la piattaforma online dedicata alla ricerca di love affaire extraconiugali, il pleasure gap domina all’interno dei matrimoni contemporanei. I dati raccolti intervistando gli iscritti maschi e femmine dimostrano differenze marcate e disparità basate sul genere nel piacere sessuale: se il 43% degli uomini crede che la loro partner principale raggiunga l’orgasmo durante il rapporto, solo il 18% delle donne riesce nell’intento.

«L’eccitazione femminile, esattamente al pari di quella maschile, risente della routine: è molto difficile per le donne mantenere orgasmo ed eccitazione vivendo sempre lo stesso tipo di stimolazione»  commenta la psicologa Marinella Cozzolino, Presidente dell’Associazione Italiana di sessuologia. «Nell’uomo una certa routine è funzionale al mantenimento dell’erezione, è un’abitudine che dà serenità. Al contrario, la donna, sessualmente, ha bisogno d’innalzare la soglia dell’eccitazione con stimoli nuovi e diversi. Le donne hanno anche la tendenza a portare a letto le emozioni vissute durante il giorno. Molto spesso questo influisce in maniera negativa causando un distacco non fisiologico ma emotivo e, di conseguenza, assenza di orgasmo».

La comunicazione con il partner può aiutare? Non sempre, stando al sondaggio, infatti, solo il 35% delle donne che ha rivelato al partner le proprie fantasie erotiche nota un miglioramento nella vita coniugale. Altri dati raccolti hanno dimostrato che il 64% delle donne si è sentito trascurato nel matrimonio e che il 44% riconosce nella mancanza di interesse e di rapporti sessuali frequenti la causa dell’allontanamento dal partner.

Il 61% delle donne soddisfa così le proprie fantasie sessuali grazie a una relazione extraconiugale. Solo un 13% di donne non si sente a proprio agio a parlare delle proprie preferenze sessuali con il partner secondario (percentuale che sale al 35%  con il partner principale) e quest’ultimo nel 61% si sforza di soddisfare l’amante (cosa che fa solo il 23% dei partner primari), mentre nel 29% dei casi il partner principale neppure prova a soddisfare la compagna.

Se si è alla ricerca di sesso orale, in particolare, la risposta potrebbe essere un rapporto extraconiugale. Solo il 23% delle donne riceve regolarmente sesso orale dal partner primario; la cifra invece cresce al 58% con un partner secondario con performance migliori. Infatti se il 48% del genere femminile reputa il proprio compagno secondario un vero esperto del sesso orale (o comunque molto bravo), solo il 31% afferma lo stesso del coniuge.



VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?