Advertisement
HomeSalute BenessereSaluteTumori: quando il diabete è un fattore di rischio

Tumori: quando il diabete è un fattore di rischio

Sanihelp.it – È stato dimostrato che oggi la causa di morte più frequente nel paziente affetto da diabete è rappresentata dalla neoplasia.


Ecco perché si può affermare che il diabete costituisce un fattore di rischio per lo sviluppo di tumori: tra il 10-15% dei pazienti oncologici ha anche una diagnosi di diabete mellito, ed il 38% di quelli ricoverati presenta iperglicemia.

I due terzi dei pazienti ricoverati per iperglicemia hanno già una diagnosi di diabete mellito, mentre un terzo riceve la diagnosi durante il ricovero.

Non sono ancora del tutto chiarite le correlazioni tra queste due patologie: sicuramente il sovrappeso, la resistenza all’azione dell’insulina e probabilmente lo stress unitamente a scorretti stili di vita possono spiegare questa associazione.

«È del tutto evidente – ha dichiarato il Presidente SID, Angelo Avogaro – che in questi ultimi anni risulta sempre più evidente un’associazione tra diabete e rischio di neoplasie. Le cause non sono del tutto chiare ma speriamo che la ricerca, nel prossimo futuro, riesca ad identificare gli anelli di congiunzione di questa drammatica associazione».

«Le ricerche condotte negli ultimi anni – ha fatto eco il Presidente Eletto SID, Raffaella Buzzetti – hanno evidenziato, sempre più chiaramente, il ruolo della resistenza all’azione dell’insulina indotta dal sovrappeso e dall’obesità quale fattore, assai rilevante, di aumentato rischio oncologico.  E ciò relativamente a molti tipi di tumore, quali ad esempio quelli del tratto gastrointestinale. Uno stile di vita, caratterizzato da attività fisica costante e corretta alimentazione si pongono quindi come elementi fondamentali per prevenzione di sovrappeso, obesità, diabete e rischio di malattie oncologiche».

Video Salute

FonteSID

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...