HomeSalute BenessereTumoriTumore dello stomaco: approvata nuova terapia

Tumore dello stomaco: approvata nuova terapia

Tumori: prevenzione e terapie

Sanihelp.it – Per le forme avanzate e metastatiche (che si sono diffuse ad altri organi) del tumore dello stomaco, l’AIFA ha concesso la rimborsabilità per trifluridina/tipiracil. Il farmaco era già stato approvato per la terapia del tumore del colon retto metastatico e ora è stato reso rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale per il trattamento in monoterapia di pazienti adulti affetti da carcinoma gastrico metastatico, già trattati in precedenza o non candidabili per essere trattati con altre terapie. 

«Il carcinoma gastrico è ancora oggi una neoplasia con una limitata sopravvivenza, che nel nostro Paese per tutti gli stadi si posiziona intorno al 32%. La nuova indicazione di trifluridina/tipiracil rappresenta una buona notizia per i pazienti affetti da questo tumore, che da oggi hanno a disposizione una nuova possibilità terapeutica nella terza linea standard della malattia avanzata, così come già avviene per le terapie di prima e seconda linea, e come indicato dalle Linee Guida Italiane ed Europee. Abbiamo quindi la possibilità anche in questa patologia oncologica di una sequenza di trattamento. Grazie ai risultati dello studio TAGS e alla conseguente rimborsabilità da parte di AIFA è ora possibile prolungare le possibilità di cura in un setting che fino ad oggi non aveva opzioni terapeutiche riconosciute disponibili» – spiega Carmine Pinto, Presidente della Federazione dei Gruppi delle Cooperative italiane Oncologiche (FICOG) e Direttore dell’Oncologia Medica del Comprehensive Cancer Centre dell’AUSL-IRCCS di Reggio Emilia. «Questa terapia somministrata per via orale e quindi assunta a domicilio, ha prodotto un miglioramento della sopravvivenza mediana che raggiungeva nello studio i 5,3 mesi con una riduzione del rischio di morte del 30%, garantendo insieme il mantenimento della qualità di vita dei pazienti».

Nonostante sia un tumore piuttosto diffuso, la diagnosi arriva spesso in ritardo e con una prognosi sfavorevole, quindi la combinazione orale trifluridina/tipiracil è stata accolta favorevolmente, avendo dimostrato un aumento dell’aspettativa di vita e un miglior controllo della sintomatologia.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...