HomeSalute BenessereVip e saluteJane Fonda ha un linfoma non-Hodgkin

Jane Fonda ha un linfoma non-Hodgkin

Tumori

Sanihelp.it – «Allora, miei cari amici, ho qualcosa di personale che voglio condividere. Mi è stato diagnosticato un linfoma non-Hodgkin e ho iniziato la chemio. Questo è un cancro molto curabile. L'80% delle persone sopravvive, quindi mi sento molto fortunata. Sono anche fortunata perché ho l'assicurazione sanitaria e accesso ai migliori medici e trattamenti. Mi rendo conto, ed è doloroso, di essere privilegiata in questo. Quasi tutte le famiglie in America hanno dovuto affrontare il cancro in un momento o nell'altro e troppe non hanno accesso all'assistenza sanitaria di qualità che sto ricevendo e questo non è giusto»comincia così il post che l’attrice Jane Fonda, 85 anni, ha pubblicato lo scorso 2 settembre sul proprio profilo Instagram, per annunciare al mondo la malattia con cui sta combattendo.

Il linfoma non-Hodgkin è un tumore (o meglio un gruppo di tumori) maligno del sistema linfatico che colpisce generalmente adulti e anziani ( è più frequente, infatti, negli over 65, leggermente più frequente negli uomini). Tra i fattori di rischio noti ci sono l'esposizione a radiazioni o a sostanze chimiche come erbicidi e insetticidi, condizioni in cui il sistema immunitario non funziona al meglio (presenza di malattie autoimmuni, terapie con farmaci immunosoppressori, HIV eccetera), infezioni da virus di Epstein-Barr o da Helicobacter pylori.

Proprio sulle possibili cause Jane Fonda ha voluto spendere alcune parole in più, anche in virtù del suo ruolo di attivista impegnata sul fronte del cambiamento climatico: « Bisogna anche parlare molto di più non solo di cure ma di cause per poterle eliminare. Ad esempio, la gente deve sapere che i combustibili fossili causano il cancro, come il mio. Anche i pesticidi, molti dei quali sono a base di combustibili fossili».

Spesso il primo sintomo di questo tumore è un ingrossamento dei linfonodi in diverse sedi (collo, inguine, eccetera), che indicano però non il linfoma ma un’infezione che il sistema immunitario sta contrastando. Altri sintomi possono dipendere dalla localizzazione (per esempio al torace può causare tosse, affanno, dolore al petto)  altri ancora, più generici, comprendono febbre, sudorazioni notturne, perdita di peso e prurito in tutto il corpo. Non tutti i linfomi non-Hodgkin sono uguali, ma nel complesso la maggior parte è considerata curabile. In generale si ricorre a chemioterapia e/o radioterapia ed eventualmente ad anticorpi monoclonali.

La star, che già in passato ha dovuto affrontare prima un tumore al seno e poi uno alla pelle, si sta sottoponendo alla chemioterapia e non intende lasciarsi fermare: «Sto facendo chemio per 6 mesi e sto gestendo le cure abbastanza bene e, credetemi, non lascerò che nulla di tutto questo interferisca con il mio attivismo per il clima. Il cancro è un insegnante e sto attento alle lezioni che mi riserva».

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...