Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Rimedi dolci

Le erbe da avere sempre con sé

di
Pubblicato il: 21-07-2020

Con che cosa creare un armadietto naturale per la propria casa, in modo da avere sempre una soluzione per ogni problema


Le erbe da avere sempre con sé © iStock

Sanihelp.it - In moltissime case esiste un armadietto dei medicinali, nel quale si possono trovare rimedi per il mal di testa, la febbre e i dolori.

Tuttavia, accanto ad uno stipetto dedicato alle medicine chimiche, si potrebbe avere anche un piccolo scomparto nel quale inserire i rimedi naturali ed erboristici più importanti e necessari.

Ecco, quindi, quelle che sono le erbe e i rimedi naturali da avere sempre con sé e da utilizzare per le diverse evenienze.

L’echinacea

Questa erba è ottima per il sistema immunitario. Infatti, contiene polisaccaridi, che hanno un’azione immunostimolante. Questa pianta, della famiglia delle Composite, si potrà acquistare in diverse formulazioni: dall’estratto secco, alle compresse, fino all’estratto idroalcolico, e la si potrà prendere già a partire dall’autunno.

Lo zenzero

Lo zenzero è ottimo per tutti coloro che soffrano di difficoltà digestive, ma anche per i piccoli malanni di stagione.

Si potrà acquistare lo zenzero naturale e lo si potrà usare all’occorrenza, oppure si potrà preferire un estratto, o l’olio essenziale.

Ad esempio, si potrà aggiungere lo zenzero al tè per combattere il mal di gola, ma anche per favorire la digestione dopo un pasto importante.

I semi di finocchio

Sempre per favorire la digestione si potranno avere in dispensa dei semi di finocchio, o una tisana che abbia questi come unici ingredienti.

Il finocchio aiuta a prevenire i gonfiori addominali, e spesso viene prescritto anche ai neonati contro le coliche gassose.

Si potrà assumere proprio come tisana, sia calda sia fredda, dopo i pasti.

L’iperico

L’iperico è una pianta ottima per tutta una serie di problematiche. Innanzitutto, l’olio di iperico si può usare per le scottature ma anche per i dolori articolari e muscolari.

Lo stesso accade con gli estratti e le pomate a base di iperico.

Nella maggior parte dei casi, invece, si sconsiglia l’assunzione interna dell’iperico, perché questa pianta può inattivare tutta una serie di medicine come, ad esempio, la pillola anticoncezionale.

La salvia

La salvia si può usare soprattutto per contrastare i dolori mestruali e anche i sintomi della menopausa.

Si può assumere la salvia come estratto, ad esempio in gocce, come olio essenziale, magari anche per massaggi all’addome, oppure come tisana.

La salvia può ridurre notevolmente le sudorazioni notturne e anche le così dette vampate di calore.

Il gingko biloba

Questa pianta esotica, infine, aiuta moltissimo coloro che debbano concentrarsi, ma non solo.

Ha una forte azione antiossidante, che consente di contrastare l’invecchiamento cellulare e l’azione dei radicali liberi.

Aiuta anche il sistema nervoso, e molti studi la stanno correlando sempre di più alla possibilità di prevenire e ridurre gli effetti delle malattie degenerative.

Si può trovare il Gingko biloba con diverse formulazioni, dall’estratto secco a quello idroalcolico, e può diventare una buona abitudine assumerlo per alcuni cicli ogni anno.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
everydayhealth.com

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?