HomeVita di coppiaOrgasmo: come lo vivono gli Italiani

Orgasmo: come lo vivono gli Italiani

Piacere

Sanihelp.it Lo scorso 31 luglio, come ogni anno, si è celebrato l’Orgasm Day, un giorno dedicato all’apice del piacere sessuale. L’occasione giusta per scoprire come gli Italiani si rapportano al piacere sessuale e all’orgasmo, esplorando quanto emerso da un’indagine che LELO, brand nel settore dei sex toys e del benessere sessuale ha commissionato ad AstraRicerche sul tema a fine 2021. Secondo la ricerca, gli italiani si dimostrano un popolo con una buona sessualità e con un sereno rapporto con l’orgasmoquasi 7 su 10, uomini e donne indistintamente, considerano soddisfacente la propria vita sessuale. Le differenze si vedono soprattutto nel modo in cui si arriva all’orgasmo: gli uomini, in generale, dichiarano di avere fantasie erotiche più trasgressive rispetto alle donne (55% contro 38%). Le donne sembrano meno interessate a prendere spunto dai video hard per stimolare la loro fantasia, sia da sole (27% donne rispetto al 48% uomini), sia in coppia (19% contro 28%).

«Del resto, questo dato è in linea con le caratteristiche proprie della sessualità maschile e femminile: gli uomini infatti tendono ad utilizzare come canali sensoriali per l’eccitazione sessuale soprattutto la vista e il tatto, mentre le donne sono più concentrate sulla complessità della situazione e dello stimolo erotico; pertanto, i canali sensoriali utilizzati sono quelli ad esempio dell’olfatto, del tatto ma anche del contesto ambientale di riferimento. Questo non significa che per le donne non sia importante prendere spunto da video o da materiale visivo; di certo i canali preferenziali sono più eterogenei così come la tipologia di stimolo associato (come erotismo anziché pornografia)» commenta Valentina Cosmi, psicoterapeuta e sessuologa SISP (Società Italiana di Sessuologia e Psicologia) e consulente LELO.

Il prossimo 8 agosto ricorre la giornata dedicata, dedicata, nello specifico, all’orgasmo femminile: «Sull’orgasmo femminile si è scritto e detto moltissimo, così come innumerevoli sono i luoghi comuni e gli stereotipi ad esso associati: basti pensare alla famosa distinzione tra orgasmo vaginale e orgasmo clitorideo (considerati di Serie A e di Serie B) o alle convinzioni intorno al punto G, all’eiaculazione femminile associata all’orgasmo e così via» continua l’esperta, che conclude: «Il piacere femminile in realtà è un processo complesso e l’orgasmo ne è una parte importante; molte donne impiegano anni per capire come funziona il proprio corpo e come poter arrivare al culmine del piacere, sia attraverso l’autoerotismo sia attraverso il rapporto con il/la partner; per tutte comunque è fondamentale saper riconoscere le sensazioni associate all’orgasmo e imparare a ripercorrere, quando lo desiderano, la strada che porta al piacere e alla soddisfazione».

A tal proposito, la ricerca mostra come alcune donne descrivano l’orgasmo come una sensazione che proviene dall'interno della vagina, con muscoli pulsanti che si alternano in spasmi e, nei casi particolarmente esplosivi, con possibili convulsioni del corpo. In generale, inoltre, le donne attribuiscono una maggiore rilevanza ai preliminari (51% vs 44%), soprattutto andando avanti con l’età, elemento che peraltro si conferma in entrambi i sessi.

Video Salute

FonteLELO

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...