HomeMamma e bambinoBack to school: servono difese forti

Back to school: servono difese forti

Malattie di stagione

Sanihelp.it – Il ritorno a scuola segna la ripresa della vita in comunità. Per i più piccoli (e per le loro famiglie) questo spesso significa contagio. Chi più chi meno, i bambinisono le prime vittime di virus e batteri, questo perché – soprattutto prima dei sei anni – il loro sistema viene a contatto per la prima volta con i diversi germi. Gli esperti di IMO Spa, ci danno alcuni importanti consigli per preparare l’organismo al gran rientro invernale e su cosa fare in caso di contagio per aiutare i più piccoli a recuperare in fretta forma fisica ed energie.


Stress, alimentazione scorretta, malattie croniche e squilibri gastrointestinali possono mettere in seria difficoltà le difese del nostro organismo, causando stanchezza e affaticamento, dolori muscolo-scheletrici, mal di testa, influenza e raffreddore, dolore addominale, crampi e flatulenza, diarrea e gonfiore. Questo vale per i grandi e anche per i piccoli, soprattutto se reduci da feste natalizie dove hanno consumato un importante extra di »alimenti proibiti».

Se le difese immunitarie si abbassano, allora è più facile che ci si ammali, e quindi bisogna trovare il modo corretto per ripristinare le nostre difese, così da aiutare il nostro organismo a difendersi dagli attacchi di virus e batteri. Come sempre, il miglior rimedio è adottare uno stile di vita sano. Questo significa una corretta alimentazione, varia e completa, ricca di frutta e verdura, un’attività fisica regolare, dormire almeno 8 ore al giorno, che nel caso dei bambini sono molte di più (fino ai due anni almeno 13, dai 3 ai 5 almeno 11, fino ai 12 anni almeno 10 e dall’adolescenza sempre e comunque non meno di 8 ore).

Quando ormai i piccoli hanno preso il virus/batterio del momento, non resta altro da fare che prendersene cura nel migliore dei modi. Per quanto riguarda la cura farmacologica bisogna consultare il proprio pediatra di fiducia evitando improvvisazioni, mentre possiamo contribuire in modo parallelo garantendo un’alimentazione completa, una corretta idratazione e, mportantissimo, un supporto adeguato nel riequilibrare la flora intestinale.

I disturbi intestinali come diarrea, costipazione addominale, dolore, disturbi digestivi, gonfiore, disbiosi intestinale da farmaci sono molto comuni tra i bambini, che ne sono interessati soprattutto nei primi anni di vita. Le cause alla radice di questi problemi sono molto diverse ma, nella maggior parte dei casi, sono riconducibili a un disequilibrio della flora batterica intestinale.

La flora intestinale è composta da probiotici.I probiotici sono microrganismi vivi, per lo più batteri simili ai microbi buoni presenti naturalmente nel tratto gastrointestinale. Il loro nome deriva dall'unione tra il prefisso latino »pro», cioè »a favore» e la parola greca »bios», vita. Nell’intestino sono presenti miliardi di microrganismi, tra cui batteri, virus e funghi che formano il cosiddetto microbiota intestinale. Il microbiota e il tratto gastrointestinale vivono in un rapporto simbiotico: la rottura di questo equilibrio può causare disturbi gastrointestinali.

I prebiotici favoriscono la crescita e forniscono nutrimento ai batteri utili allo sviluppo della microflora probiotica. Sono sostanze non digeribili dall’intestino umano presenti in natura in molti cibi, tra i quali banane, miele, farina, aglio, cipolla e porri. Per poter svolgere la sua azione benefica il probiotico necessita dell’apporto dei prebiotici. Gli integratori possono essere di grande aiuto per rafforzare le difese in fase preventiva e per risolvere velocemente le malattie quando ormai sono comparse. Un esempio?IMOpro BabyBioma per l’equilibrio della flora intestinale.

È un integratore alimentare a base di probiotici, Inulina e vitamina D3 ideale per favorire l’equilibrio della flora intestinale di neonati, bambini e adolescenti. I suoi ingredienti di origine naturale supportano il benessere del microbiota intestinale e l’azione immunitaria dei più piccoli. Contiene Bifidobacterium infantis importante nello sviluppo del sistema immunitario del bambino. Questo probiotico metabolizza i carboidrati complessi del latte, contribuisce a proteggere il tratto intestinale dai batteri patogeni e a rinforzare la mucosa intestinale.

Il Lactobacillus rhamnosus riequilibra la flora batterica intestinale e contrastare la crescita di batteri patogeni e Saccharomyces boulardii è un lievito con funzioni metaboliche e immunitarie, contribuisce a contrastare la diarrea acuta e cronica, a ripristinare il microbiota dopo l’antibioticoterapia e a contrastare la proliferazione dei batteri patogeni e delle loro tossine. Inoltre contiene Inulina, un prebiotico che nutre la flora batterica e contribuisce alle normali funzioni intestinali. L’unione di probiotici e prebiotici fa di IMOpro BabyBioma un mix sinergico che favorisce il benessere dell’intestino di neonati, bambini e adolescenti.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata.

Video Salute

FonteIMO spa

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...