HomeVita di coppiaSesso orale più cancerogeno del fumo?

Sesso orale più cancerogeno del fumo?

Tumori

Sanihelp.it – È stata presentata in questi giorni, durante il meeting annuale dell'American Association for the Advancement of Science a Washington DC, una nuova ricerca americana che sembra confermare i sospetti che da tempo circolano sull’aumentato rischio di tumori alla gola a causa di rapporti orali non protetti.

I ricercatori dell’Ohio State University, diretti dalla dottoressa Maura Gillison, hanno, infatti, evidenziato come sia in crescita il numero di giovani colpito da tumori al cavo orale: giovani spesso non fumatori né alcolisti. Un identikit del paziente-tipo che ben si discosta da quello tradizionale noto per queste forme di cancro, generalmente riscontrato in over 50 dediti al vizio della sigaretta e/o dell’alcol.

Imputato numero uno, secondo gli stessi studiosi americani ancora più del fumo, è una vecchia conoscenza degli oncologi: il virus HPV o Papilloma Virus, già riconosciuto come tra le principali cause del tumore al collo dell’utero. Questo stesso virus determinerebbe la comparsa di lesioni cancerose sulla mucosa di bocca e gola esattamente come fa sulla cervice.

E per raggiungere queste aree il Papilloma Virus sfrutterebbe i rapporti orali consumati senza la protezione del preservativo: questo spiegherebbe la maggior diffusione del tumore anche tra giovani senza altri fattori di rischio. Contro questo virus esiste, come sappiamo, un vaccino usato per prevenire il cancro alla cervice. Secondo i ricercatori non ci sono prove scientifiche che dimostrino nello specifico l’efficacia della vaccinazione anche contro le infezioni orali da HPV precancerose, ma sono ottimisti, perché il vaccino avrebbe dimostrato un’efficacia preventiva del 90% su tutte le aree del corpo finora studiate.

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...