HomeVita di coppiaCorna sempre più omosex

Corna sempre più omosex

Coppia

Sanihelp.it – Dilagano gli infedeli: in un matrimonio su due c’è un fedifrago. A rivelarlo un’indagine del Centro Studi dell’Associazione Matrimonialisti Italiani (AMI) in collaborazione con il professore Vincenzo Mastronardi, Direttore della Cattedra di Psicopatologia Forense presso la Facoltà Medica dell’Università Sapienza di Roma.

E il traditore non è sempre uomo: donne sempre più infedeli, con una percentuale del 45%, contro il 55% dei maschi. Nemici numero uno dell’unione? I colleghi di lavoro: sono gli amanti nel 60% dei casi. Il restante 40% dei rapporti extraconiugali, invece, dipende da incontri occasionali o via chat.

In crescita il fenomeno dei tradimenti omosex: «Sempre più spesso, nelle procedure di separazione, si scopre che il marito o la moglie hanno relazioni extraconiugali con persone dello stesso sesso» dichiara l’avvocato Gian Ettore Gassani, presidente nazionale AMI.

Così, al dispiacere e alla rabbia per le corna, si uniscono sensazioni di incredulità, sbigottimento e a volte anche vergogna. Per molti, infatti, l’eventuale omosessualità del partner è un tabù quasi da nascondere. «Ultimamente, però, si sta registrando un’inversione di tendenza. I traditi hanno sempre meno remore a portare le prove in giudizio dell’infedeltà coniugale di tipo omosessuale» rivela l’avvocato.

Intanto una recente sentenza della Cassazione, la 7207 del 2009, ha sdoganato l’infedeltà omosessuale, parificandola, per gravità, a quella eterosessuale: «Una pronuncia importante, perché sottrae all’omosessualità ogni connotazione patologica o perversa e perché stabilisce che qualsivoglia relazione extraconiugale può essere sanzionata mediante l’addebito della separazione, quando considerata causa, non conseguenza, della crisi coniugale» conclude Gassani.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...