Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cellulite: il primo passo è depurarsi

di
Pubblicato il: 22-05-2017
Cellulite: il primo passo è depurarsi © Thinkstock

Sanihelp.it - L’invecchiamento è caratterizzato dalla diminuzione dell’ossigeno nelle cellule, con minore produzione di energia nei mitocondri e maggiore stasi di sostanze tossiche nel tessuto connettivo. Anche rughe, cellulite, capillari e cedimenti tessutali sono segni di un progressivo inquinamento delle cellule e possono essere in gran parte controllati con periodici momenti di disintossicazione e depurazione, come una macchina che periodicamente viene lavata e controllata.

«Periodici periodi di un semplice schema deacidificante permettono di far respirare gli organi, di restituire ossigeno ed energia alle cellule, rallentando gli inestetismi cellulitici e i processi d'invecchiamento - spiega Pier Antonio Bacci, già professore a contratto di Chirurgia Estetica nell’Università di Siena e direttore del Centro di documentaizone in Flebologia e Patoogie Estetiche di Arezzo - Alcuni anni fa pubblicai dei libri dove si ipotizzava la cellulite come evolutive alterazioni del tessuto connettivo. Su queste basi, proposi nel 2015 uno schema deacidificante che, basato sul riposo parziale degli organi, avesse la capacità di migliorare le alterazioni dei tessuti e di quel terreno cellulitico da trattare con tecniche di medicina rigenerativa, come microinnesti connettivali, biostimolanti ed energia luminosa.

Le esperienze sono state positive e oggi importanti ricercatori come il professor Sbarbati e il dottor Manzo hanno dimostrato la reale presenza di cellule staminali alterate, conclusioni che rendono omaggio all’intuizione del professor Carlo Alberto Bartoletti, che già 40 anni fa diceva che la medicina estetica altro non è che un percorso di salute, finalizzato al mantenimento dello stato di benessere e di bellezza del corpo e della mente».

Il professor Bacci propone dunque il protocollo Vartam, un percorso per la cura di cellulite, lipoedema e lipodistrofia dolorosa che inizia con uno schema depurativo alimentare di riposo degli organi associate a piacevoli passeggiate, continua con una precisa diagnosi e l’utilizzazione di qualche seduta di medicina rigenerativa, con microinnesti connettivali ed energia luminosa che permettono nuove attività a mirocondri e cellule in un terreno quanto più armonico e fertile.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
38° Congresso della Società Italiana di Medicina Estetica

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
2.67 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti