HomeBellezzaE tu di che rossetto sei?

E tu di che rossetto sei?

Soluzioni make up

Sanihelp.it – Cade il 29 luglio la Giornata Mondiale dedicata al rossetto, il prodotto da make up che da sempre, sin dai tempi più antichi, scalda le labbra e il cuore delle donne. In tantissime lo amano, in tantissime lo scelgono ogni giorno per vestire le labbra con quella nota di glamour che fa subito la differenza. «Nel make up quotidiano gode infatti di un posto d’onore e le nuove collezioni ne celebrano il fascino intramontabile offrendo una gamma completa di proposte  in colori vibranti, consistenze voluttuose, finish intensi per opacità o per brillantezza, tutte formulazioni che alla perfetta tenuta sanno coniugare l’azione emolliente e protettiva sulla mucosa» spiega Tiziana Aloia, make-up artist Artdeco Italia.

Ad ogni donna non resta che scegliere quello che meglio si addice ai suoi gusti ma anche ai tratti e ai colori del viso. «Le sfumature naturali valorizzano le labbra con discrezione e insieme eleganza e restano se,pre un passepartout: adatte ad ogni viso e ad ogni occasione, sono perfette sia che si scelga un make up soft, sia che si decida per un trucco occhi importante in modo da creare un equilibrio che fa risultare armonico l’insieme » spiega l’esperta.  

Per chi ama il colore il rosso resta una scelta intramontabile. Intenso e seducente, sensuale, a tratti irriverente, si propone in una gamma completa di sfumature:  le scarlatte e quelle che tendono verso l’arancio valorizzano gli incarnati che hanno un sottofondo dorato e si sposano alla perfezione con i capelli biondi o castano chiaro mentre il rubino, con la sua nota blu, rende più vive le carnagioni olivastre e illumina quelle chiare dai capelli castano scuro per arrivare infine agli accordi del rosso vinaccia che, con la loro punta di viola, risultano incantevoli sulle donne dai capelli rossi» conclude Aloia.

Anche la scelta tra un effetto brillante e uno mat è questione del tutto personale. «I rossetti opachi donano un effetto pieno, rendendo le labbra più marcate e sensuali: spesso hanno la grande dote di essere no-tranfer e long lasting, a prova quindi di lunghe giornate, serate interminabili, tuffi in piscina e bagni in mare. Vanno stesi però sempre su labbra compatte e morbide. Decisamente più semplici da indossare, i rossetti dal finish brillante aggiungono subito una nota di pienezza alle labbra valorizzandole a pieno» spiega l’esperta.

«Con i rossetti brillanti poi, più il colore è leggero, più si può giocare con la tecnica di applicazione provando magari a picchiettarli sulle labbra con i polpastrelli per un effetto colore soffuso e molto naturale. Al contrario più ci si indirizza verso un colore pieno, brillante oppure opaco che sia, più si ha bisogno del supporto prezioso della matita che permette di definire al meglio il contorno, di correggere piccole imperfezioni e di tenere a freno le sbavature; per di più stendendola sull’intera bocca fa aderire meglio il rossetto e ne aumenta la durata» spiega Aloia.

Attenzione che la matita va temperata sempre prima di usarla riponendola poi ben chiusa con il suo cappuccio e se risulta troppo dura va sostituita perché non irriti la delicata mucosa labiale. 

 

 

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...