HomeSalute BenessereCure naturaliSalice bianco, come usarlo e perché

Salice bianco, come usarlo e perché

Rimedi alternativi

Sanihelp.it – Il Salice Bianco in erboristeria.

Lo si utilizza ancora poco, ma può essere davvero molto indicato in tante situazioni.

Infatti, questa pianta, ed in particolare i suoi estratti, sono raccomandabili, come prima cosa, per ridurre i dolori articolari.

Il mal di schiena, ma anche i dolori legati all'artrite, potranno trarre giovamento dall'uso del salice bianco.

Questo è possibile grazie alle caratteristiche antinfiammatorie che l'estratto di questa pianta ha.

Proprio per questo, il Salice Bianco viene anche prescritto nel caso in cui si soffra di riniti ricorrenti e in tutti i casi di infiammazione delle alte vie respiratorie.

Si assumerà l'estratto, secco oppure in soluzione idroalcolica, a seconda delle necessità e secondo un dosaggio previsto dall'erborista o dal medico.

Tuttavia, è necessario fare attenzione all'uso del salice bianco in alcune situazioni. Infatti, non è consigliato a tutti coloro che soffrano di problemi gastrointestinali, in quanto può dare problemi di bruciore e di difficoltà a livello digestivo.

Inoltre, il complesso del salice bianco dovrà essere evitato anche nel caso in cui si sia allergici all'acido acetilsalicilico (la normale aspirina) e in gravidanza.

Infine, bisognerà evitare di assumerlo con altri farmaci, soprattutto antinfiammatori, anticoagulanti, barbiturici e ACE inibitori.

Per questo, prima di assumere questo estratto sarà sempre necessario consultare il proprio medico.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...