HomeSalute BenessereVip e saluteCalciatori di nuovo in campo contro il cancro

Calciatori di nuovo in campo contro il cancro

Tumori

Sanihelp.it – I giovani non conoscono le insidie che possono portare al cancro: «Pochissimi sanno che oltre il 30% dei tumori è direttamente collegato ad una dieta scorretta e che esiste una forte relazione, ad esempio, tra alcol e cancro» conferma il professor Mario Airoldi, coordinatore dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) per il Piemonte e Direttore del Dipartimento di Oncologia ed Ematologia presso l’A.O.U. San Giovanni Battista di Torino. Le conseguenze sono una forte ignoranza sui pericoli, da fumo e alcol (un terzo non crede abbiano legami con i tumori) fino alla sedentarietà (il 43% la sottovaluta).

Ecco perché anche quest’anno l’AIOM promuove Non fare autogol, la campagna dedicata ai ragazzi di tutta Italia sul tema della prevenzione dei tumori. Testimonial di eccezione anche in questa occasione alcuni tra i più noti calciatori che militano nel campionato italiano, come Stephan El Shaarawy, Tommaso Rocchi, Sebastian Giovinco, Vincenzo Montella e Giorgio Chiellini.

Proprio il difensore bianconero, incontrando i giovani di un liceo piemontese ha dichiarato: «Quando si parla di salute io gioco sempre d’anticipo! Non bisogna farsi prendere in contropiede, ma muoversi per tempo per sconfiggere l’avversario più temibile, il tumore. Quindi ragazzi niente fumo, alimentazione sana e tanto sport».

«Sappiamo di essere un esempio per i più giovani e questo ci dà grandi responsabilità» afferma Chiellini, ribadendo il perché della sua partecipazione al progetto. «Possiamo far capire ai ragazzi quali siano i comportamenti positivi da imitare e quali quelli negativi da eliminare. È con grande piacere e onore, quindi, che ho deciso di rinnovare la mia partecipazione a un progetto così importante».

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...