HomeSalute BenessereVip e saluteAntonella Ferrari racconta la vita con la sclerosi multipla

Antonella Ferrari racconta la vita con la sclerosi multipla

Iniziative

Sanihelp.it – Si è aperta l’ottava edizione di IO NON SCLERO, il progetto di informazione e sensibilizzazione sulla sclerosi multipla, sviluppato da Biogen e da Fondazione Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, in collaborazione con l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) e con il patrocinio della Società Italiana di Neurologia (SIN).

Quest’anno l’iniziativa chiama a raccolta le circa 130.000 persone che in Italia vivono con la sclerosi multipla e le invita a condividere le loro storie di vita, di straordinaria normalità, per raccontare qual è la risorsa inaspettata che hanno scoperto di avere dopo la diagnosi e che li ha aiutati ad affrontare la malattia: il loro super potere. Si tratta di un vero e proprio casting, che porterà, a luglio, alla nomina di 3 nuovi ambassador della community online cresciuta in questi anni, con oltre 78.000 fan su Facebook. Per partecipare basta andare sul sito www.iononsclero.it e inviare un testo accompagnato da un’immagine. C’è tempo fino al 13 giugno.

I tre Ambassador affiancheranno l’attrice, scrittrice e madrina AISM, Antonella Ferrari, volto dell’iniziativa che commenta: «Per me è un onore rappresentare questa edizione di IO NON SCLERO. Da tantissimi anni parlo molto apertamente di sclerosi multipla, questa scomoda coinquilina che con il suo arrivo ci stravolge la vita. Ne parlo nei miei spettacoli, in tv, nelle mie rubriche e non mi stancherò mai di farlo con il sorriso sulle labbra. Non perché avere la sclerosi multipla sia un dono dal cielo, anzi! Ma è proprio dopo la diagnosi che ho scoperto di avere in me delle risorse inaspettate e ho voluto metterle a disposizione degli altri. La risata, l’ironia, la positività, mi piace pensarli come i miei super poteri e sono convinta che tutte le persone che come me affrontano la sclerosi multipla hanno un super potere, che non solo ci aiuta a superare le difficoltà, ma spesso riesce anche ad avere un’influenza positiva sugli altri. È questo il grande potere della condivisione e credo che sia proprio questa la grande risorsa di IO NON SCLERO».

Condividere la propria esperienza con la sclerosi multipla, o semplicemente mettersi in ascolto, può  essere un passo fondamentale per sentirsi piu forti e affrontare ogni giorno nuove sfide, con la consapevolezza di non essere soli. Per questo l’attrice sarà anche protagonista, da maggio, di un’altra iniziativa parallela ospitata sulla App Cleo di Biogen, l’applicazione gratuita dedicata ad aiutare nella quotidianità chi vive con la sclerosi multipla e realizzata con il patrocinio di AISM e SIN: presterà la voce a chi è riuscito a raggiungere i proprio grandi e piccoli obiettivi nella serie di podcast One voice, one life, in 5 episodi, centrata su storie di convivenza con la malattia. «Raccontare la vita con la sclerosi multipla è per me una vera missione, per questo mi è da subito piaciuta l’idea di creare un filo conduttore tra queste due iniziative e mi auguro di poter raggiungere il maggior numero possibile di persone e portare un messaggio di forza e di positività» conclude Antonella. «Perché il sorriso è davvero un grande super potere che la sclerosi multipla non può sconfiggere».

Ultime news

Storie di profumi

No alcol in gravidanza

Gallery

Lo sapevate che...