Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

epidermide


rivestimento esterno della cute, formato da diversi strati di tessuto epiteliale, avente funzione di protezione dall'ambiente esterno.
A partire dalla profondità e salendo verso la superificie gli strati sono: basale o germinativo, spinoso, granuloso, lucido e corneo.
L'epidermide ha inoltre un mantello epidermico lubrificante, formato dai prodotti delle ghiandole sebacee e un mantello idrico avente funzione termolegoratrice.
L'epidermide non ha vasi sanguigni, pertanto la sua nutrizione è affidata alle papille dermiche che filtrano i liquidi organici.
Le numerose terminazioni nervose rendono invece la cute molto sensibile.


Gli strati cellulari dell'epidermide.
STRATI DELL’EPIDERMIDE
strato basale o malpighiano, le cui cellule sono organizzate secondo l’architettura propria degli epiteli di rivestimento, cioè ognuna con la propria individualità, ma connesse alle altre da giunzioni. Le cellule malpighiane sono in continua proliferazione per rimpiazzare quelle perse man mano dagli strati superiori
strato spinoso, in cui le cellule sono connesse da ponti fibrillari che al microscopio ottico furono interpretati come ‘‘spine’’, da cui il nome dello strato
strato granuloso, le cui cellule risultano ricche di granuli contenenti cheratoialina o eleidina, precursore della cheratina
strato lucido, in cui i nuclei delle cellule diventano atrofici, l’attività cellulare si va esaurendo
strato corneo, le cui cellule hanno perso il nucleo e sono zeppe di fibre di cheratina, il che comporta maggior resistenza agli attacchi meccanici, fisici, chimici ma anche inevitabilmente la morte delle cellule, che infatti si sfaldano e vengono eliminate con la desquamazione
Apparato tegumentario. L'epidermide è costituita da più strati cellulari in crescita continua.

Descrizione dell'apparato tegumentario.
FUNZIONI DELL’APPARATO TEGUMENTARIO
protezione da attacchi chimici, fisici, meccanici provenienti dall’ambiente esterno
difesa immunitaria aspecifica nei confronti di microrganismi
scambio di sostanze con l’esterno, tramite il sudore, anche se la maggior parte della funzione emuntoria viene svolta dal rene e dall’apparato urinario
regolazione della temperatura, meccanica a seconda dello spessore del tegumento e della sua villosità, o mediante segnali che vengono inviati al cervello, precisamente al centro termoregolatore dell’ipotalamo
difesa e offesa, funzioni di portata ridotta nella nostra specie dotata ormai solo di unghie, mentre altre specie possiedono corna, aculei, ghiandole secernenti veleni o sostanze irritanti per eventuali aggressori
ricezione e trasmissione di messaggi, funzioni svolte dagli organi ospiti del tegumento e responsabili della trasmissione di stimoli tattili o pressori, termici, dolorifici. Sembra possibile la produzione di ferormoni; è comunque indiscutibile la funzione comunicativa di emozioni svolta dal tegumento e dai muscoli mimici
Apparato tegumentario. Questo apparato svolge molte funzioni di estrema importanza per il nostro organismo.
Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google