Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 31 di 31

Discussione: Terapia sintomatica e di profilassi

  1. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    L'efficacia dei beta-bloccanti stata riscontrata incidentalmente nei pazienti che venivano trattati per l'ipertensione e che avevano contemporaneamente l'emicrania.

    E' stato dimostrato che il propranololo e il metoprololo sono efficaci nella prevenzione dell'emicrania.

    I beta-bloccanti selettivi come il nadololo, il timololo, l'atenololo sono anch'essi efficaci nella profilassi emicranica, mentre non sono risultati efficaci l'acebutololo, l'alprenololo, l'oxiprenololo e il pindololo.

    I beta bloccanti sono farmaci di prima scelta in presenza di ipertensione e /o tachicardia; sono da evitare in caso di depressione (anche solo anmnestica), asma, bradicardia, nei soggetti anziani e nei diabetici.


    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  2. # ADS
    Terapia sintomatica e di profilassi
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    Non sono indicati nei casi di emicrania con aura e se vi uso cronico di ergot-derivati. Non vi sono con****ndicazioni all'associazione con flunarizina e cinnarizina.

    E' consigliabile utilizzare dosi crescenti prima di raggiungere la dose di mantenimento, per ridurre gli effetti indesiderati e migliorare la tolleranza; anche la sospensione va attuata gradualmente, per evitare fenomeni di rimbalzo.


    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  4. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    Calcio-antagonisti. La flunarizina stata introdotta nella profilassi emicranica come calcio-antagonista sulla base di una azione protettiva nei confronti dell'ipossia cerebrale.

    Se per si valutano quelli che sono gli effetti collaterali del farmaco, appare evidente che questo possiede effetti antidopaminergici (rallentamento motorio), antiserotoninergici (sedazione, incremento ponderale) e antiadrenergici (depressione).

    Sono generalmente necessarie 4-5 settimane per il raggiungimento di livelli plasmatici stabili.

    I possibili effetti collaterali della flunarizina sono: sedazione, incremento ponderale, depressione, tremore, parkinsonismo.

    Il farmaco con****ndicato in gravidanza, durante l'allattamento e in caso di tremore, obesit e depressione.

    I calcio-antagonisti "puri" impiegati nella profilassi emicranica si sono rivelati parzialmente efficaci, come ad esempio il verapamil che trova indicazione in presenza di depressione, ipertensione, tachicardia.

    E' da evitare l'associazione con betabloccanti.

    La nifedipina e la nimodipina sono risultati totalmente inefficaci.

    Anche la cinnarizina risultata utile nella profilassi dell'emicrania.


    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  5. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    Con riferimento agli ergot-derivati, la diidroergotamina viene ancora utilizzata come farmaco preventivo in alcuni paesi europei, ma esistono pochi studi controllati che ne dimostrino l'efficacia.

    Fra gli effetti collaterali si segnalano, nausea, cefalea e sensazione di instabilit. Il farmaco con****ndicato in caso di gravidanza, allattamento, cardiopatia ischemica, claudicatio intermittens e sindrome di Raynaud.

    L'uso protratto della diidroergotamina pu portare ad un quadro di cefalea cronica quotidiana. Poich l'emivita del farmaco breve, consigliabile l'uso di preparati a cessione programmata che mantengono livelli piu costanti nel sangue


    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  6. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    I farmaci antagonisti dei recettori serotoninergici 5-HT2 utilizzati nella profilassi dell'emicrania sono il pizotifene e la metisergide.

    E' da evitare negli obesi. Entrambi i farmaci sono efficaci ma frequentemente danno luogo ad effetti collaterali.

    La metisergide non va somministrata per pi di sei mesi in quanto pu dar luogo a fibrosi retroperitoneale.

    Il farmaco pertanto da prendersi in considerazione nei casi resistenti agli altri trattamenti.

    L'efficacia dell'aspirina e dei farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) ampiamente riconosciuta nell'attacco emicranico, vi sono evidenze in letteratrura che dimostrano una riduzione del 20% degli attacchi emicranici in chi fa uso di aspirina.

    Il naprossene sodico stato oggetto di studio in numerosi studi sulla profilassi emicranica.

    Il farmaco si dimostrato di efficacia pari al pizotifene in particolare nella profilassi dell'emicrania mestruale.

    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  7. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    L'amitriptilina si dimostrata efficace nell'emicrania, in particolare se vi associata una cefalea di tipo tensivo, depressione (in questo caso potrebbero essere indicati dosaggi pi elevati), ansia e/o insonnia.

    Il farmaco pu essere associato ai beta-bloccanti. Gli effetti collaterali pi frequentemente incontrati sono: secchezza delle fauci, ipotensione arteriosa, ritenzione urinaria, sedazione e acatisia.

    Il farmaco con****ndicato nel blocco atrioventricolare e nel glaucoma.

    Nei casi con emicrania associata a depressione potrebbero trovare impiego nella prevenzione gli inibitori del reuptake della serotonina (fluoxetina, paroxetina, sertralina, citalopram).

    Studi recenti, infine, hanno indicato che il valproato di sodio possa avere un effetto nella profilassi emicranica.

    Il farmaco trova indicazione se l'emicrania si associa ad ansia, epilessia e disturbi dell'umore.


    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  8. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    Trattamenti non farmacologici

    Il biofeedback una metodica che stata perfezionata nel corso degli ultimi 20 anni e che si dimostrata utile nel trattamento di alcune forme di cefalea come l'emicrania.

    Questa tecnica combina la moderna tecnologia con antiche pratiche orientali e con acquisizioni della psicologia.

    In questa metodica si fa uso di dispositivi piuttosto complessi per monitorare accuratamente varie funzioni dell'organismo, come la frequenza cardiaca, la pressione arteriosa, la temperatura, la tensione muscolare e l'attivit elettrica cerebrale, funzioni di cui il soggetto non normalmente cosciente.

    Fornendo all'individuo informazioni sul livello di queste attivit, il biofeedback consente di imparare a controllare una funzione dell'organismo in precedenza controllata in modo involontario, o alterata.

    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  9. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    La tecnica si basa su un sistema di informazione a feedback, nel quale il soggetto ascolta un suono di frequenza proporzionale al livello di contrazione muscolare del distretto interessato, rilevato con elettromiografia (EMG).

    Con questa tecnica di biofeedback associata a metodi di rilassamento, i pazienti con emicrania non solo imparano a ridurre l'attivit elettromiografica del muscolo frontale o dei muscoli trapezi, ma mostrano anche una sensibile riduzione della frequenza della cefalea.

    L'utilizzo di una combinazione di biofeedback e training autogeno risultato efficace nella profilassi dei pazienti emicranici, in quanto capace di ridurre la frequenza di attacchi attraverso il controllo dei disturbi d'ansia che, come noto, sono fattori scatenanti/aggravanti l'attacco emicranico.

    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  10. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    Poich il 50% dei pazienti con problemi di cefalee soffre anche di algie cervicali di varia eziologia, trova spesso utilit l'impiego della TENS ( stimolazione elettrica nervosa transcutanea) che viene applicata mediante un apparecchio non pi grande di un pacchetto di sigarette.

    L'uso della fototerapia, ovvero l'esposizione del paziente a brevi sedute di "bagni di luce", potrebbe essere indicato in quelle forme di emicrania con associata sintomatologia depressiva, disturbi del ritmo sonno-veglia e disturbi perimestruali.

    Queste metodiche, cos come i trattamenti farmacologici di profilassi, possono indurre un miglioramento dell'emicrania ed allontanare il paziente da quei farmaci preventivi o sintomatici che possono causare effetti collaterali e tendenza all'abuso. Rimangono tuttavia da considerare con attenzione alcuni possibili errori nella conduzione del trattamento preventivo dell'emicrania)


    Nella discussione Emicrania con o senza aura cure alternative che trovate in elenco tra le discussioni in rilievo qui sul forum. c' un'ampia panoramica sulle cure alternative




    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  11. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    Possibili errori nella terapia di profilassi emicranica



    Diagnosi errata In alcuni pazienti la diagnosi pu non essere corretta.

    La cefalea di tipo tensivo non risponde ai beta bloccanti o alla flunarizina.

    La profilassi emicranica non efficace nella cefalea da abuso di analgesici.

    Farmaci dall'efficacia non provata. Alcuni pazienti vengono trattati con farmaci inefficaci come ad es. clonidina, barbiturici o antiepilettici.

    Uso errato Errori nella selezione del farmaco di prima scelta. Occorre iniziare il trattamento con i beta bloccanti o la flunarizina e non, ad esempio, con la metisergide.

    Dose eccessiva. Molti pazienti sospendono la terapia a causa degli effetti collaterali che si manifestano all'inizio della terapia.

    La profilassi va iniziata con dosi molto basse.

    Alcuni pazienti possono avere effetti collaterali pi marcati di altri che usano lo stesso farmaco con indicazioni differenti.


    segue
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  12. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Riferimento: Terapia sintomatica e di profilassi

    Impostazione inadeguata del trattamento Talvolta il trattamento viene sospeso dal medico o dal paziente dopo solo 2-4 settimane. Il tempo minimo affinch la profilassi emicranica diventi efficace 3 mesi.

    Uso continuato. In caso di efficacia i pazienti, talvolta, continuano il trattamento per anni.

    La profilassi emicranica deve essere interrotta dopo 9-12 mesi; il paziente va poi rivalutato.

    Aspettative Il paziente si aspetta una "guarigione" dalla profilassi emicranica. La profilassi in realt riduce soltanto la frequenza e l'intensit degli attacchi.

    Intolleranza I pazienti devono essere informati sui possibili effetti collaterali.

    Talvolta, tuttavia, gli effetti collaterali possono essere utilizzati per trattare una patologia concomitante: i beta-bloccanti, ad esempio, sono indicati se vi ipertensione o ansia; la flunarizina se i pazienti sono anoressici o insonni; l'aspirina se il paziente presenta fattori di rischio tromboembolico.


    Fonte: salutedonna.it
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni Simili

  1. Profilassi emicrania bambini (fluxarten)
    Di anerol nel forum Emicrania bambini e adolescenti
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 18/04/2013, 20:21
  2. CRM Terapia
    Di verokkia nel forum Terapie e Tecniche complementari
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 29/11/2008, 23:23
  3. profilassi emicrania
    Di suri nel forum Emicrania
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 03/08/2008, 11:39
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13/02/2006, 13:53
  5. Profilassi
    Di nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 17/02/2005, 22:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online