Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Buone abitudini

Cosa il Pilates può fare per voi in 30 giorni

di
Pubblicato il: 13-08-2019

Praticare questa ginnastica per un mese vi porterà tanti effetti positivi, alcuni inaspettati


Cosa il Pilates può fare per voi in 30 giorni © iStock

Sanihelp.it - Un mese può davvero modificare il vostro modo di vivere, di pensare e di approcciarvi allo sport e alle difficoltà quotidiane?

Sì, se in questi trenta giorni vi occuperete di inserire una pratica quotidiana di Pilates.

Gli aspetti in relazione ai quali il Pilates potrà cambiare la vostra vita in trenta giorni sono molti, e qui possiamo vedere quelli principali.

Innanzitutto, potrete chiedervi il motivo dei trenta giorni.

Un mese è un tempo sufficiente per poter acquisire una nuova abitudine e per non poterne più fare a meno.

Un tempo per rendere corpo, mente e spirito diversi e per portarli a desiderare di praticare ancora.

Gli effetti che potrete vedere in trenta giorni saranno sicuramente i seguenti:

Un corpo più forte e flessibile

Praticando il Pilates diverse volte alla settimana per trenta giorni vi accorgerete già di quanto il vostro corpo sarà più flessibile e forte.

Ovviamente, dovrete impegnarvi durante la vostra pratica, ma i risultati non si faranno attendere.

Una respirazione più consapevole

Trenta giorni di Pilates vi consentiranno anche di avere una maggiore consapevolezza in merito al vostro respiro.

Imparerete a respirare meglio, e non vi ritroverete più in un costante stato di affanno.

Una mente più chiara

Lo stesso accadrà alla vostra mente, che sarà più chiara e consapevole. Questo per l’impegno che le sessioni di Pilates richiedono anche a livello mentale.

Sarete più concentrati e, al tempo stesso, più calmi nelle vostre attività quotidiane.

Una capacità di inserire altre buone abitudini

In generale, il fatto di impegnarsi in un percorso di questo tipo vi porterà anche ad introdurre delle nuove buone abitudini nella vostra vita.

Inizierete, magari, a bere più acqua, oppure a mangiare di meno e a scegliere i cibi giusti. Tutto questo grazie ad una pratica che potrebbe sembrare solo fisica, ma che non lo è affatto.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Video del Giorno: