Advertisement
HomeBellezzaDi cosa ha bisogno ora la tua pelle?

Di cosa ha bisogno ora la tua pelle?

Salute e bellezza della pelle

Sanihelp.it – Ci laviamo, mettiamo la crema, ci trucchiamo. Ma a volte non ci guardiamo con la dovuta attenzione. Eppure la pelle parla e racconta quello che le manca e quello di cui ha bisogno. Imparare ad ascoltarla è importante per preservarla in salute e in bellezza.


E’ secca? Può essere una situazione congenita legata a una mancanza genetica di sebo; ma se l’aridità è invece una problematica nuova significa che la cute non è adeguatamente protetta. Non a caso la secchezza è un problema tipicamente invernale che nasce nel momento in cui freddo, smog, sbalzi di temperatura alternano la barriera cutanea aprendo la strada alla disidratazione.

Servono quindi creme più generose, ricche in oli e grassi vegetali capaci di riparare il film idrolipidico di protezione. Allo stesso scopo servono le ceramidi e altre sostanze come la glicerina vegetale e la centella, da cercare nei cosmetici che si usano per il giorno e la notte. Si arrossa facilmente? Significa che è molto delicata e ha bisogno di essere trattata con grande dolcezza. Sin dalla detersione dove si consiglia di preferire formule senza risciacquo come le acque micellari. a cui far seguire un tonico delicato senza alcool oppure uno spruzzo di acque termale.

Una crema lenitiva e addolcente con liquirizia, bisabololo, amamelide, aloe e malva aiuta a dare comfort mentre centella, escina e mirtillo proteggono i piccoli capillari prevenendo rossori permanenti.

Brufoletti e punti neri possono comparire anche senza che si soffra di acne, persino quando si è in là con gli anni. In questi casi occorre potenziare l’azione di pulizia affiancando ai consueti prodotti da detersione uno scrub a cadenza settimanale. Lo si può alternare con una maschera purificante a base di argilla e carbone vegetale, sostanze dal forte potere assorbente e detossinante.

Attenzione invece a non schiacciare i brufoletti: le specialità sos aiutano a ridurre l’infiammazione e a renderli meno visibili velocemente. In ogni caso se il problema persiste meglio consultare il dermatologo per avere indicazioni sulla skincare quotidiana ed eventuali integratori o farmaci da assumere.

Le labbra si screpolano? Prima buona regola quando fa freddo è non inumidirle di continuo con la saliva perché l’umidità che evapora impoverisce ancora di più la delicata mucosa labiale. Serve invece un buon balsamo ricco di burro di karité, oli di argan e mandorle dolci, miele e propoli per preservare l’idratazione e ridare morbidezza alle labbra. Quando applicarlo? Sempre e con generosità durante la giornata.

La sera può essere prezioso un impacco con olio di mandorle oppure di borragine particolarmente ricco di Omega 3 e 6 ricostituenti: si applica in dose generosa e si lascia che la mucosa ne assorba quanto ne ha bisogno togliendo poi l’eccesso con una velina. E se anche le mani si presentano screpolate, la miglior strategia per migliorare l’aridità è, oltre a usare ogni giorno una crema nutriente, fare la sera un impacco sempre con olio di mandorle o meglio ancora con burro di karité puro.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...