Advertisement
HomeBellezzaQuando la bellezza è preziosa

Quando la bellezza è preziosa

Ingredienti cosemtici

Sanihelp.it – Un tempo Cleopatra indossava un impacco a base di oro durante la notte e l’imperatrice cinese Cixi si massaggiava con un rullo fatto del prezioso metallo. Oggi sono le »regine» dei social, da Bar Refaeli a Irina Shayk, da Kate Hudson a Mila Kunis a postare foto mentre indossano maschere con foglie d’oro e conquistano una pelle di velluto a suon di scrub con polvere di diamanti e rubini.


Metalli e pietre preziose, del resto, sono ingredienti lussuosi che la cosmetica utilizza oggi per regalare morbidezza e luce scintillante, tenere lontani i segni del tempo e aggiungere un tocco in più di splendore. Le formule a base di metalli e pietre sono per altro un investimento prezioso in termini di freschezza e vitalità della pelle perché vantano ottime proprietà protettive e rivitalizzanti. Sono perfette quindi a partire dai 40 anni come assicurazione di giovinezza per il viso.

Oro per ossigenare

A 24 carati, illumina il colorito non solo sotto forma di microparticelle che scintillano nei prodotti per il trucco ma anche come ingrediente per sieri, creme e balsami dal potere anti-età. Questo metallo pregiato, infatti, che già gli alchimisti sostenevano regalasse vitalità e giovinezza, favorisce la circolazione sanguigna, ossigena la cute, stimola il rinnovamento cellulare e la produzione di fibre elastiche per dare compattezza, luce e freschezza.

Perle per illuminare

Ridotte in polvere finissima, danno una brillantezza unica agli ombretti e agli illuminanti, alle polveri per il viso e agli oli secchi che sublimano la tintarella. Ma entrano anche nelle formule cosmetiche con il loro deciso effetto tonificante dovuto alla loro straordinaria ricchezza in oligoelementi, calcio, proteine e aminoacidi.

Diamanti per levigare

Marylin amava definirli i »migliori amici delle donne». Perché ai diamanti, micronizzati in polvere finissima, si affida il compito di illuminare e rivitalizzare la pelle: in scrub, gommage e detergenti, aiutano a portare via cellule morte e impurità per levigare, dare compattezza e risvegliare lo splendore del viso e del corpo. I lussuosi trattamenti che li nascondono come in uno scrigno danno vitalità, stimolano la rigenerazione, allontanano i segni del tempo.

Platino per riequilibrare

Si racconta che il più raro e prezioso dei metalli, del valore doppio rispetto all’oro, sia apparso sulla terra due miliardi di anni fa dopo una pioggia di meteoriti provenienti da una lontana galassia. Quello che Luigi XVI definiva l’unico metallo adatto alla regalità ha forti proprietà riequilibranti sulla pelle ed è capace di rimettere in moto meccanismi rallentati restituendo giovinezza.

Pietre preziose per rivitalizzare

Zaffiro e ametista, rubino e giada assorbono dalla terra oligoelementi che danno energia e vitalità e funzionano come catalizzatori capaci di risvegliare le funzioni vitali della cute rallentate dall’età.

Si usano anche nelle spa

Utilizzate da sempre dalla medicina ayurvedica e dalla cristalloterapia per le loro proprietà benefiche, le pietre sono protagoniste di molti trattamenti di bellezza nei centri estetici e nelle spa. Se la polvere di rubino si usa per rinnovare a fondo la pelle, quella di perla di fiume insieme al latte regala un’immersione in vasca dalla quale si esce con una pelle dalla setosa luminosità. Il massaggio con un olio in cui è stato messo a riposare un diaspro stimola la circolazione, quello con la quarzite argentea, pietra primordiale ricca di silicio tonificante, rigenera e rivitalizza. Le pepite arrotondate di giada passate sul viso calmano i rossori e danno serenità alle pelli sensibili mentre quelle di ambra contenute in appositi sacchettini di lino scaldate e massaggiate sul corpo oltre ad offrire compattezza rilassano e ricaricano di energia.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...